Oltre le migrazioni

Oltre le migrazioni

Global Education Week

Bella Presenza

Archivio

Gew

restorlogo

Dites non à la discrimination

Alcuni nostri progetti sono sostenuti da

comp_sanpaolo

Ordine Internazionale degli Anysetiers

Fondazione CRT


e godono del patrocinio di

Consiglio Regionale del Piemonte

citta-torino


uff-scolastico


GEW 2019: l’iniziativa del CEST

GEW 2019

Il CESTCentro per l’Eccellenza e gli Studi Transdisciplinari aderisce alla Global Education Week 2019 con il convegno Le fake news e il ruolo degli esperti nell’agorà digitale, organizzato dal CEST e dal Centro Einaudi, in programma per venerdì 29 novembre dalle ore 9.30 alle ore 17.00 presso la Sala Gioco del Circolo dei lettori, Via Bogino 9 – Torino.

La Rete e le Internet platforms hanno rivoluzionato la nostra quotidianità. Nel corso degli ultimi dieci anni il modo in cui l’informazione, la cultura e persino la scienza sono prodotte e, per così dire, “consumate” è mutato drasticamente. Se da un lato si sono ampliati gli spazi di partecipazione dei singoli cittadini alla cultura, alla ricerca e alla politica, dall’altro, in tutti i campi, la distinzione tra esperti e cittadini si è fatta sempre più labile.

In questo contesto, le fake news hanno assunto un ruolo determinante, al punto da spingere alcuni autori a parlare di “epoca della disinformazione”. Continua a leggere

GEW 2019: l’inziativa di CISP

GEW 2019

Il CISP - Comitato Internazionale per lo Sviluppo dei Popoli aderisce alla Global Education Week 2019 con Get up and Goals, un progetto finanziato dall’Unione Europea per il triennio 2017-2020 e mirato a sostenere l’attuazione dei 17 obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite nelle scuole europee. Il progetto, che coinvolge, oltre all’Italia, altri 11 paesi (Austria, Bulgaria, Irlanda, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica Ceca, Romania, Spagna e Ungheria) intende promuovere la sperimentazione di nuovi percorsi di educazione inserendo nei curricoli scolastici e negli insegnamenti disciplinari quattro temi trasversali dell’Agenda 2030: disuguaglianze di genere, cambiamenti climatici, migrazioni globali e disuguaglianze internazionali.

Nell’ambito di questo progetto il CISP sta promuovendo un utilissimo manuale di geostoria globale che sarà disponibile anche in italiano sul sito getupandgoals.it e ha realizzato a Roma il corso di formazione “Docenti al bivio” rivolto ai docenti di scuola secondaria per la conoscenza e l’azione sugli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile - inclusi nell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite - attraverso l’approccio dell’Educazione alla Cittadinanza Globale (ECG).

Sul sito di Get up and Goals si trovano anche una serie di risorse didattiche per inglobare nei curricoli scolastici i temi dei cambiamenti climatici, delle migrazioni, delle disuguaglianze di genere e internazionali, alla luce dell’Agenda 2030.

Segnaliamo infine che in questi mesi ha preso il via anche la campagna di sensibilizzazione rivolta ai docenti sull’educazione alla cittadinanza globale: Hey Prof! Sul sito e sul canale youtube si trovano interviste e testimonianze di insegnanti che hanno partecipato al progetto.

Workshop 4 dicembre: Orientare attraverso il gioco

GEW 2019: #SiPuoFare

Sipuofare

In occasione dell’edizione Global Education Week 2019 sul tema “Wake up! This is the final call for climate”, l’associazione Il Nostro Pianeta* lancia – anche in connessione con l’iniziativa Saturdays for Future, promossa da ASviS - Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile – un contest online su Facebook e Instagram dal titolo “#SiPuoFare” volto a stimolare la riflessione e la pratica di piccole grandi azioni su tre SDG in particolare:

- SDG12 - Consumo e produzione responsabile (Come posso ridurre il mio consumo di energia e di materia? Come diminuire i miei sprechi di acqua, cibo e materiali?)

- SDG13 – Lotta contro il cambiamento climatico (Come posso diminuire il mio impatto ambientale? Cosa posso fare per ridurre le emissioni di CO2?)

- SDG4 – Istruzione di qualità (Come posso promuovere un’istruzione equa e inclusiva? Cosa posso fare per ridurre la dispersione scolastica?)

Una sfida al giorno, una sfida che #SiPuoFare. Obiettivo del contest è coinvolgere giovani, studenti, insegnanti e cittadini in semplici esperienze concrete da raccontare e condividere online. Perché i grandi risultati si vedono meglio tutti insieme. Intendiamo così contribuire a sensibilizzare la cittadinanza alla produzione e al consumo responsabili a favore dello sviluppo sostenibile.

Come partecipare?
1. Scopri la sfida del giorno
2. Mettiti alla prova!
3. Condividi il tuo risultato (può essere una foto, un testo di poche parole, un racconto o un’esperienza) usando #SiPuoFare e sfidando tre amici a fare altrettanto
4. Fai un passo oltre: trasforma questa sfida di un giorno in #wayoflife

*Il Nostro Pianeta è referente italiano per la Global Education Week 2019, un’iniziativa di sensibilizzazione alla cittadinanza attiva promossa dal North-South Centre of the Council of Europe nei 47 paesi membri Global Education networkers.

GEW 2019: Wake up!

GEW 2019

Scarica il modulo di adesione

Adolescenti e comunità educante. Ecosistemi relazionali per l’orientamento

A un anno dal lancio di Bella Presenza: metodi, relazioni e pratiche nella comunità educante, progetto multiregionale (si svolge in Campania, Piemonte e Toscana) selezionato da Con i Bambini, nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile* , l’associazione Il Nostro Pianeta, in collaborazione con la rete dei partner piemontesi coordinata da Labins e in connessione con l’ente capofila del progetto, la cooperativa sociale Dedalus di Napoli, organizza a Torino, il 5 settembre, il seminario “Adolescenti e comunità educante. Ecosistemi relazionali per l’orientamento“, un momento di riflessione e di scambio e ascolto reciproco all’interno della rete di progetti di contrasto alla povertà educativa. Un incontro per far dialogare i diversi pezzi che formano la comunità educante indagando le relazioni tra gli attori coinvolti nei percorsi di orientamento e riorientamento degli adolescenti.

Continua a leggere

Futurama

L’associazione Il Nostro Pianeta è partner del progetto FUTURAMA, selezionato dall’impresa sociale Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile.

FUTURAMA è un progetto di community empowerment che opera nell’ottica di sostenere le reti attraverso la progettazione partecipata, favorendo in ogni partner – a seconda delle singole competenze e specificità - la cooperazione e l’assunzione diretta di responsabilità nei confronti dei destinatari (bambini ed adolescenti età 5-14 anni) con l’obiettivo finale di promuovere una comunità educante più competente, integrata e accurata.

Il progetto, con la collaborazione diretta di 38 partner e capofila la cooperativa sociale Esserci, è realizzato nelle circoscrizioni 2 e 3 della Città di Torino e in alcuni Comuni della provincia e si pone l’obiettivo di promuovere il potenziamento della comunità educante attraverso il coordinamento dell’offerta di laboratori educativi scolastici, di interventi animativi, di esperienze integrate territoriali mirati allo sviluppo di competenze nel campo educativo, relazionale, emotivo, affettivo e nell’ottica di potenziare le life skill di minori e famiglie.

FUTURAMA intende contrastare le fragilità potenziando le life/social/digital/parental skills, coinvolgendo e potenziando la comunità educante, aumentando solidarietà e relazioni fra famiglie, in particolare quelle più vulnerabili, promuovendo il dialogo e il confronto tra sistema famigliare e sistema scolastico.

L’associazione Il Nostro Pianeta, nell’ambito di questo progetto, realizza laboratori di orientamento per studenti e famiglie.

5 settembre 2019: Adolescenti e comunità educante

Progetto WILL

Il Nostro Pianeta è partner del progetto WILL, selezionato dall’impresa sociale Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile e cofinanziato da quattro fondazioni (Compagnia di San Paolo, Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze, Fondazione di Sardegna, Fondazione TerCas) per sostenere le carriere scolastiche e la formazione degli studenti appartenenti a famiglie a basso reddito, dalla fine della quinta elementare all’inizio delle superiori.

WILL si rivolge alle famiglie, che vengono messe al centro di una progettualità condivisa tra i formatori e Enti del territorio. L’aiuto economico, che premia l’impegno al risparmio, è parte di un vero e proprio percorso di educazione finanziaria, orientamento alle scelte formative e valorizzazione delle capacità personali, rivolto all’intero nucleo famigliare.

Continua a leggere

6 aprile 2019: Feria de Servicios Legales y de Salud