Oltre le migrazioni

Oltre le migrazioni

Global Education Week

Bella Presenza

Archivio

Gew

restorlogo

Dites non à la discrimination

Alcuni nostri progetti sono sostenuti da

comp_sanpaolo

Ordine Internazionale degli Anysetiers

Fondazione CRT


e godono del patrocinio di

Consiglio Regionale del Piemonte

citta-torino


uff-scolastico


Marcia europea dei sans-papiers e dei migranti

Segnaliamo l’iniziativa promossa dalla Coalizione Internazionale dei Sans-Papiers e Migranti (CISM) nel periodo tra il 26 giugno e il 2 luglio 2012.

CHI SONO? La Coalizione Internazionale dei Sans-Papiers e Migranti è un movimento composto dall’’insieme di collettivi migranti, richiedenti asilo o rifugiati, studenti, associazioni antirazziste, sindacati, associazioni umanitarie, forze sociali e politiche provenienti da diversi paesi d’Europa che promuovono la Marcia Europea dei Sans-Papiers e Migranti.

PERCHE’ LA MARCIA EUROPEA? Per chiedere e rivendicare la libertà di circolazione e di residenza delle persone, la regolarizzazione dei migranti, l’esercizio totale dei diritti degli oltre 20 milioni e 200 mila cittadini migranti residenti nell’Unione Europea, la protezione e il rispetto dei diritti dei richiedenti asilo, il diritto alla cittadinanza di residenza per i bambini nati in Europa, il rispetto dei diritti dei rom e dei sinti e per un Europa dei DIRITTI/SOLIDARIETA’.

QUANDO E DOV’E LA MARCIA? Questa grande Marcia è partita il 2 giugno da Bruxelles in Belgio, e attraverserà l’Olanda, il Lussemburgo, la Francia, la Germania, la Svizzera, l’Italia per poi concludersi a Strasburgo al Parlamento Europeo il 2 luglio.

QUANDO ARRIVA LA MARCIA IN ITALIA? La Marcia fa tappa in Italia, dal 25 giugno al 2 luglio 2012, con marce, manifestazioni, assemblee e testimonianze. Qui di seguito il calendario:

Continua a leggere

Gente di Dublino: procedure e diritti per i richiedenti asilo

Questa è la ’strada giusta’ per ottenere la protezione e i diritti che ti sono riconosciuti. E’ quello che annuncia la campagna di comunicazione rivolta ai richiedenti asilo e rifugiati che cercano informazioni chiare ed esaurienti sul funzionamento del Regolamento comunitario Dublino II ovvero il sistema europeo con il quale si determina lo Stato membro competente all’esame della richiesta di protezione internazionale.

L’iniziativa, che è stata chiamata  ’Gente di Dublino‘, come il celebre libro di James Joyce, è stata illustrata il 12/04/2012 in conferenza stampa a Roma, presso la sede dell’Associazione italiana per il consiglio dei comuni e regioni d’Europa, alla presenza del sottosegretario all’Interno Saverio Ruperto. Il progetto, realizzato dal Consiglio italiano per i rifugiati (CIR) insieme all’Aiccre ed a Europe Consulting onlus, società cooperativa sociale, è finanziato dal ministero dell’Interno-dipartimento per le Libertà Civili e l’Immigrazione e dall’Unione Europea, nell’ambito del Fondo europeo per i rifugiati.

Continua a leggere

Affidamenti famigliari per stranieri richiedenti asilo e rifugiati

“Lo straniero, al quale sia impedito nel suo paese l’effettivo esercizio delle

libertà democratiche garantite dalla Costituzione italiana, ha diritto d’asilo nel territorio

della Repubblica, secondo le condizioni stabilite dalla legge” (Art.10 comma 3 Costituzione Italiana)

Il Comune di Torino invita, anche per l’anno 2009-2010, le famiglie o i singoli che ne abbiano la disponibilità e volontà a ospitare, per un periodo da 6 a 12 mesi, stranieri richiedenti asilo e rifugiati con protezione internazionale o umanitaria.

Si prevede l’attivazione di affidamenti famigliari di persone selezionate dall’ufficio Stranieri del Comune di Torino e da 5 associazioni che aderiscono al progetto (tra cui Arci Torino), aventi come obiettivo l’accompagnamento dei soggetti coinvolti verso l’autonomia e l’integrazione.

Il progetto prevede un rimborso spese ad ogni famiglia o singolo/a volontario/a di € 300,00 mensili e un’attività di tutoraggio e appoggio alle famiglie coinvolte da parte delle associazioni partecipanti all’iniziativa.

Per informazioni: Arci Torino - via Cernaia 14, Torino tel.349.2685139 bari@arcitorino.it

Hopeland

Luglio – Settembre 2009

Il Nostro Pianeta ha progettato e realizzato un articolato percorso di cittadinanza/educazione civica rivolto ai cittadini richiedenti asilo e rifugiati beneficiari del progetto Hopeland, nell’ambito del progetto SPRAR della Città di Torino. L’intervento dell’associazione, impostato quale tirocinio socializzante, si è inserito nel quadro delle attività di informazione e orientamento erogate dallo Sportello Naufragus (gestito da Cooperativa Progetto Tenda su mandato del Comune di Torino) e ha inteso fornire ai partecipanti strumenti di comprensione del nuovo contesto socio-culturale.