Oltre le migrazioni

Oltre le migrazioni

Global Education Week

Archivio

Gew

restorlogo

Dites non à la discrimination

Alcuni nostri progetti sono sostenuti dalla

comp_sanpaolo

Fondazione CRT


e godono del patrocinio del

citta-torino


uff-scolastico


News dal Museo Diffuso della Resistenza

Riportiamo la newsletter del Museo Diffuso della Resistenza di Torino dedicata all’incontro “Il ‘900 nei musei europei” una lecture di Krzysztof Pomian per il ciclo Liberazioni,  il programma culturale del Polo del ‘900.

20 giugno - Giornata Mondiale del Rifugiato

In occasione della Giornata Mondiale del Rifugiato il Museo Diffuso della Resistenza promuove un incontro dedicato alla drammatica situazione della popolazione siriana.

Venerdì 20 giugno a partire dalle ore 17,30 presso la sala conferenze del Museo, il pubblico potrà visitare una piccola selezione di fotografie scattate ad Aleppo nel 2012 dalla fotoreporter Andreja Restek e assistere a un dibattito sulla questione dei profughi e dell’emergenza rifugiati nel mondo. Ne discuteranno con la fotografa, Pietro Marcenaro, Presidente del Museo e Andrea Iacomini, portavoce del Comitato Italiano per l’Unicef onlus.

Seminario “Didattica della storia”

Segnaliamo il seminario per insegnanti e formatoriDidattica della storia. La sfida delle nuove tecnologie” organizzata dai servizi educativi del Museo Diffuso della Resistenza che si svolgerà il 14 giugno 2013 alle ore 14 .30 presso  il Museo Diffuso della Resistenza a Torino.

Interverranno:

Guido Vaglio, Direttore del Museo Diffuso della Resistenza

Davide Bobba, Federica Tabbò, Servizi Educativi del Museo Diffuso della Resistenza

Ivo Mat tozzi, Pr esidente Clio ’92 - Associazione di insegnanti e ricercatori sulla didattica della storia

Stefano Musso, direttore di Ismel - Istituto per la memoria e la cultura del lavoro, dell’impresa e dei diritti s ociali

Loredana Prot, Clio ’92 - Associazione di insegnanti e ricercatori sulla didattica della storia

Donatella S asso, Istituto studi storici Gaetano Salvemini

La partecipazione è gratuita.

Si richiede l’iscrizione all’indirizzo: progettodidattica@museodiffusotorino.it

Scarica l’invito.

GEW 2012: Ciclo di incontri per i ragazzi di INP

logo-gew-2012-banner1

Nell’ambito della Global Education Week 2012, l’Associazione Il Nostro Pianeta, in collaborazione con la biblioteca civica “Primo Levi” di Torino, ha organizzato un ciclo di incontri rivolto ai giovani volontari dell’Associazione.

Programma degli incontri:

Lunedì 12 novembre, h. 17.30
Giuseppe Cocco – LA SOLIDARIETA’ E’ LA TENEREZZA DEI POPOLI

Lunedì 26 novembre, h. 17.30
Giorgio Scialla - SCUOLA E DEMOCRAZIA
Il rapporto della cultura con la libertà dell’individuo e con il funzionamento della democrazia. La responsabilità sociale dell’intellettuale. Il ruolo della scuola dalla Costituzione ad oggi.

Lunedì 10 dicembre, h. 17.30
Flavio Brugnoli - PERCHÉ IL NOBEL PER LA PACE ALL’UNIONE EUROPEA
Nel giorno della consegna del Premio, una chiacchierata sulle radici e le ragioni di un riconoscimento assegnato all’UE “per avere contribuito per oltre 60 anni all’avanzamento della pace e della riconciliazione, della democrazia e dei diritti umani in Europa”

Lunedì 17 dicembre, h. 17.30
Fulvio Gambotto - La RESISTENZA AL PRESENTE

Un mondo di cittadini?

Segnaliamo la rassegna cinematografica “Un mondo di cittadini?” in programma dal 15 novembre al 16 dicembre 2012 presso il Museo Diffuso della Resistenza a Torino.

Cittadini e non cittadini, appartenenza a una comunità, cittadinanza europea, ius soli e ius sanguinis, diritti doveri e discriminazioni: attraverso nove film, un invito a riflettere sulle molteplici e differenti questioni a cui rinvia la nozione ampia di cittadinanza.

La rassegna è a cura del Museo e realizzata in collaborazione con l’Archivio Nazionale Cinematografico della Resistenza.

Ingresso libero fino a esaurimento posti.

Scarica il programma della rassegna.

Dove finisce Roma

E’ in programma per il 25 ottobre 2012 alle ore 20.15 presso la sala conferenze del Museo Diffuso della Resistenza, la presentazione del libro DOVE FINISCE ROMA, di Paola Soriga.

Alla presentazione interverrà con l’autrice Claudio Vercelli e parteciperà il gruppo di lettura “I giovedì della lettura” della Biblioteca D’Annunzio.

Il romanzo di Paola Soriga, pubblicato da Giulio Einaudi editore, racconta la storia di una giovanissima staffetta partigiana, nella Roma che sta per essere liberata dall’occupazione tedesca.

Nello scenario degli ultimi giorni della Resistenza e della fine della guerra emergono le illusioni d’amore di Ida, venuta dalla Sardegna e entrata nella Resistenza perché «l’antifascismo è per natura».

Evento a cura delle Biblioteche civiche torinesi, in collaborazione con la casa editrice Einaudi e il Museo Diffuso della Resistenza.

A rischio l’attività del Museo Diffuso per il 2012

Il Museo Diffuso della Resistenza, della Deportazione, della Guerra, dei Diritti e della Libertà è stato inaugurato nel 2003, per iniziativa della Città di Torino. Dal 2006, è una Associazione senza fini di lucro: oltre alla Città, ne sono Soci fondatori la Regione Piemonte, la Provincia di Torino, l’Archivio Cinematografico della Resistenza e l’Istituto piemontese per la storia della Resistenza.

Oltre a un allestimento permanente originale e innovativo, il Museo ha offerto in questi anni trentacinque mostre temporanee, attività educative, rassegne cinematografiche, convegni, seminari, spettacoli, che hanno riguardato il presente non meno che il passato, toccando argomenti legati alla memoria del Novecento ma anche all’attualità.

Il Museo organizza inoltre percorsi guidati nei principali luoghi di memoria della città e, in occasione del Giorno della Memoria, della Festa della Liberazione, della Festa della Repubblica, propone iniziative speciali, anche al di fuori della propria sede. La nostra gestione è sempre stata improntata alla più rigorosa parsimonia nell’utilizzo delle risorse; al contenimento delle voci di spesa si sono accompagnati lo sforzo per incrementare le entrate autonome, la differenziazione delle fonti di finanziamento e la ricerca di collaborazioni e sinergie.

Continua a leggere

Diritti al cubo

Sarà inaugurata il 1 luglio 2010 alle ore 18.00, e aprirà al pubblico il giorno seguente, la mostra DIRITTI AL CUBO un percorso multimediale e interattivo attraverso le parole della Democrazia, progettata e curata dall’Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società contemporanea “Giorgio Agosti” e da N!03 studio ennezerotre e realizzata dal Museo Diffuso della Resistenza, della Deportazione, della Guerra, dei Diritti e della Libertà di Torino, con il sostegno della Compagnia di San Paolo, il contributo della Regione Piemonte e in collaborazione con Palazzo Ducale Fondazione per la Cultura di Genova.
La mostra, che durerà fino al 19 dicembre 2010, fa parte di un progetto più ampio iniziato con l’allestimento permanente del Museo “Torino 1938-1948. Dalle leggi razziali alla Costituzione” e completa la precedente mostra “I giovani e la Costituzione” presentata al Museo dal 3 aprile al 21 giugno 2009, che ha coinvolto numerosi studenti delle scuole medie inferiori e superiori collocate su tutto il territorio piemontese.

I Servizi Educativi del Museo propongono laboratori didattici e visite guidate per le scuole. Informazioni e prenotazioni al numero verde Museiscuol@ 800 55 31 30. Informazioni aggiornate e programmi dettagliati sul sito del Museo.

Leggi il comunicato stampa della mostra.

Una storia negata

Il 13 giugno 2010 alle ore 10,30 presso l’Ecomuseo della Resistenza “Carlo Mastri” al Colle del Lys, è in programma una conversazione con Claudia Pinelli, figlia di Giuseppe Pinelli, e Piero Scaramucci, che ha raccolto nel volume “Una storia quasi soltanto mia” la testimonianza di Licia Rognini Pinelli a oltre dieci anni dalla morte del marito.

Continua a leggere

Anne Frank, una storia attuale

Il 26 gennaio 2010, alle ore 17, presso il Museo Diffuso della Resistenza, Deportazione, Guerra, Diritti e della Libertà di Torino, si terrà l’inaugurazione della mostra che, attraverso la storia di Anne Frank e della sua famiglia, a partire dai racconti del suo Diario, racconta la persecuzione degli ebrei: dal nascondiglio in cui si rifugiarono per sfuggire alle persecuzioni, all’esperienza del campo di concentramento, fino alla morte.

La mostra è promossa dall’Ambasciata del Regno dei Paesi Bassi in Italia e dal Consolato Generale del Regno dei Paesi Bassi a Milano, in collaborazione con la Casa di Anne Frank di Amsterdam.

La storia di Anne Frank e della sua famiglia mette in luce temi quali il fanatismo politico e la ricerca di un capro espiatorio, le epurazioni, l’atteggiamento nei confronti degli ebrei, la Shoah e le violazioni dei diritti umani.

La mostra, ideata e prodotta dalla Fondazione Anne Frank di Amsterdam, di recente è stata arricchita con nuovi materiali (fotografici e documentari), e viene esposta con una un nuovo allestimento tematico. Inoltre saranno visibili alcuni pannelli relativi al periodo successivo alla Seconda Guerra Mondiale, nei quali l’attenzione si focalizza sull’attività dei Tribunali Internazionali e sulla difesa dei diritti umani.

Per informazioni e prenotazioni, clicca qui.