Oltre le migrazioni

Oltre le migrazioni

Global Education Week

Bella Presenza

Archivio

Gew

restorlogo

Dites non à la discrimination

Alcuni nostri progetti sono sostenuti da

comp_sanpaolo

Ordine Internazionale degli Anysetiers

Fondazione CRT


e godono del patrocinio di

Consiglio Regionale del Piemonte

citta-torino


uff-scolastico


Nobel per la pace 2019: INP sostiene la candidatura di Riace

L’associazione Il Nostro Pianeta aderisce all’appello per la candidatura del Comune di Riace per l’assegnazione del premio Nobel per la pace 2019.

Riace è conosciuta in tutta Europa per il suo modello innovativo di accoglienza e di inclusione dei rifugiati che ha ridato vita ad un territorio quasi spopolato a causa dell’emigrazione e della endemica mancanza di lavoro. Le case abbandonate sono state restaurate utilizzando fondi regionali, sono stati aperti numerosi laboratori artigianali e sono state avviate molte altre attività che hanno creato lavoro sia per i rifugiati che per i residenti.

Nel 2018 il Sindaco di Riace, Domenico Lucano, è stato arrestato, poi rilasciato, sospeso dalla carica e infine esiliato dal Comune con un provvedimento di divieto di dimora per “impedire la reiterazione del reato di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina”. Un provvedimento che rappresenta un gesto politico preceduto dal blocco nel 2016 dell’erogazione dei fondi destinati al programma di accoglienza e inserimento degli immigrati, che lasciò Riace in condizioni precarie.

Gli atti giudiziari intrapresi nei confronti del Sindaco Lucano appaiono essere un chiaro tentativo di porre fine ad una esperienza che contrasta chiaramente con le attività dei Governi che si oppongono all’accoglienza e all’inclusione dei rifugiati e mostrano tolleranza in casi di attività fraudolente messe in atto nei centri di accoglienza di tutta Italia e in una Regione dove il crimine organizzato – non di rado – opera impunemente.

Supportare la nomina del Comune di Riace per il Nobel della pace è un atto di impegno civile e un orizzonte di convivenza per la stessa Europa.

GEW 2018: L’iniziativa della Giornata del Dialogo Cristiano Islamico

La XVII Giornata del Dialogo Cristiano Islamico aderisce alla Global Education Week 2018 con due iniziative volte a consolidare la conoscenza reciproca, la riflessione e l’impegno comune su diversi temi che interrogano la coscienza di tutti, come cittadini e come credenti.

FlashMob sabato 20 ottobre 2018 alle 17,00 in piazza Castello angolo Via Garibaldi - Torino
Il FlashMob ha voluto richiamare l’attenzione delle Istituzioni e dei cittadini sulle problematiche odierne legate alla pratica della libertà religiosa in Italia. Cristiani e musulmani si sono ritrovati insieme per ribadire la necessità di rispettare i diritti sanciti dalla nostra Costituzione.

Continua a leggere

Nobel a Nadia Murad

Nobel a Nadia Murad: una testimonianza del mondo contro la violenza per alimentare la speranza

Nadia Murad ha ricevuto il Premio Nobel per la Pace 2018, insieme a Denis Mokwege, per il suo impegno contro l’uso della violenza sessuale come arma di guerra. L’annuncio è stato dato nel Norwegian Nobel Institute di Oslo il 5 ottobre 2018. [Guarda il video]

Sicuramente il Nobel a Nadia Murad è stato finora il riconoscimento più significativo assegnato non solo per il suo significato universale, ma soprattutto perché, in questo delicato momento storico, il mondo ha dimostrato il suo spirito di umanità e di solidarietà alle vittime dell’ISIS prendendo posizione contro la violenza brutale nei confronti delle donne.

Nadia è una ragazza yazida: appartiene cioè ad una comunità religiosa del nord ovest dell’Iraq perseguitata dall’ISIS in quanto ritenuta, in modo infondato, “adoratrice del diavolo”. E’ vissuta fino a 21 anni nel villaggio di Kocho, nel Sinjar, a nord dell’Iraq con la famiglia contadina all’interno di una fattoria. Il sogno di Nadia era finire gli studi e aprire un salone da parrucchiera nel suo villaggio, dove avrebbe acconciato sontuosamente le spose nel giorno del loro matrimonio.

Continua a leggere

Oggi la Giornata del Dialogo Cristiano - Islamico

dialogo

COMUNICATO STAMPA
XVI Giornata del Dialogo Cristiano Islamico

Cristianesimo e Islam, tra violenza e nonviolenza,
le nostre comunità e l’educazione ai valori del dialogo, della giustizia e della pace.

«Amate i vostri nemici, fate del bene a quelli che vi odiano. Benedite quelli che vi maledicono, pregate per quelli che vi fanno del male.» [Vangelo di Luca 6:27-28]

«In verità Iddio comanda la giustizia, la benevolenza e la generosità verso i prossimi.» [Il Corano 16:90]

La Giornata Dialogo Cristiano Islamico giunge alla sua sedicesima edizione, un’occasione per proseguire e consolidare la conoscenza reciproca, la riflessione e l’impegno comune su diversi temi che interrogano la nostra coscienza come cittadini e come credenti.

L’incontro si terrà al SERMIG in Piazza Borgo Dora, Torino, venerdì 27 ottobre 2017 dalle ore 18,45 alle 21,00

Continua a leggere

XVI Giornata del dialogo cristiano islamico

dialogo

UE, premio Nobel per la Pace

foto 3

Il 25 maggio 2017 alle ore 15.00, presso l’aula magna del Convitto nazionale Umberto I, a Torino, si è svolto l’evento pubblico #ActingTogetherForAWorldOfPeace. Ha partecipato il direttore del Centro Studi sul Federalismo dott. Flavio Brugnoli, che ha presentato una riflessione sul tema: “L’Unione Europea, premio Nobel per la Pace”. Continua a leggere

Save the date - 25 maggio 2017

volantino 25 maggio 2017

L’Europa e la pace - 25 maggio 2017

_dsc0384-1024x681.jpg

L’evento pubblico #ActingTogetherForAWorldOfPeace è stato programmato per il 25 maggio pv alle ore 15.30, presso l’aula magna del Convitto nazionale Umberto I, Torino. Parteciperanno rappresentanti di Gioventù Federalista Europea e de Il Nostro Pianeta, i quali presenteranno ai partecipanti esempi di attivazione giovanile sul tema della Pace. Il direttore del Centro Studi sul Federalismo - Dott. Flavio Brugnoli proporrà una riflessione sul tema “L’Unione Europea, premio Nobel per la Pace”.

L’evento introduce l’impegno dei ragazzi di III Liceo del Convitto nazionale Umberto I in percorsi di alternanza scuola lavoro presso l’associazione Il Nostro Pianeta volti a realizzare momenti di sensibilizzazione ai temi della cittadinanza globale e dell’educazione alla pace.

L’evento si inserisce nell’ambito del progetto “Acting together for a world of peace” realizzato dall’associazione Il Nostro Pianeta e sostenuto da un contributo di Fondazione CRT e si pone tra le attività dell’A.S. 2016-2017 legate all’iniziativa Global Education Week 2016, di cui l’associazione Il Nostro Pianeta è referente italiano per il Centro Nord Sud del Consiglio d’Europa.

Scarica il volantino.

Iscrizione obbligatoria entro il 20 maggio: comunicazione@ilnostropianeta.it

Acting together for a world of peace

striscia-2-small

Il progetto “Acting together for a world of peace”, nato in continuità con il precedente “Make equality real”,  ha accompagnato i giovani nella scoperta di cosa sia la pace, dando voce al loro bisogno di operare attivamente per altri giovani, con altri giovani e per il territorio in cui vivono, in un percorso sostenuto da metodologie quali il cooperative learning, il peer tutoring e l’alternanza scuola/lavoro. Le attività sono state condotte in reti di collaborazione e sussidiarietà con i soggetti privati e pubblici del territorio con l’obiettivo di favorire l’integrazione sociale, promuovere l’educazione interculturale e l’educazione alla pace, combattere la dispersione scolastica. Nell’ambito del progetto sono state realizzate le attività italiane della Global Education Week 2016, in coordinamento con la rete del Centro Nord Sud del Consiglio d’Europa.

Ad attività di promozione socio scolastica per giovani a rischio di dispersione sono state affiancate attività di sostegno agli insegnanti e a studenti neo arrivati; formazione di giovani e volontari all’inclusione, alla peer education, ai temi della migrazione e dell’educazione alla pace; promozione di azioni di protagonismo giovanile, alternanza scuola lavoro, solidarietà, informazione e sensibilizzazione sui temi dell’integrazione e della pace. Il progetto è sostenuto da un contributo di Fondazione CRT.

Per saperne di più sulle attività del progetto:

Global Education Week 2016

Video Interviste sul tema della pace:
GEW 2016: Video interviste

GEW Newsletter:
GEW Newsletter - novembre 2016
GEW Newsletter - aprile 2017
GEW Newsletter - luglio 2017

Evento pubblico #ActingTogetherForAWorldOfPeace - 25 maggio 2017:
Save the date
UE, Premio Nobel per la Pace

Alternanza Scuola Lavoro - giugno 2017:
I cinque passi dell’alternanza
prodotto di comunicazione realizzato dagli studenti per raccontare il lavoro svolto
Video realizzati dagli studenti
nell’ambito della campagna di sensibilizzazione #ActingTogetherForAWorldOfPeace
I racconti dell’alternanza
sulla pagina Facebook della Global Education Week - Italia

Iniziative GEW
svolte nell’ambito della campagna di sensibilizzazione e informazione volta alla promozione della Global Education Week 2016:
GEW 2016: l’iniziativa di MEIC e MIC
GEW 2016: l’iniziativa dell’Istituto Socrate Mallardo di Napoli
GEW 2016: l’iniziativa degli Amici di Jimmy
GEW 2016: Siriani a scuola in Calabria

Altre pagine utili:
Giovani per INP
INP per la Scuola

GEW 2016: L’iniziativa dell’Istituto Socrate Mallardo di Napoli

logo-gew-banner-20161

L’Istituto Comprensivo Statale SOCRATE–MALLARDO di Marano di Napoli ha aderito alla Global Education Week 2016 con l’iniziativa “E’ l’ora di agire!” che ha proposto un ricco programma di attività realizzate tra il 14 e il 20 novembre scorso secondo il seguente calendario:

14/ 15/16 novembre,  ore 9.00 -  13.30:

Cinema dei Diritti - Visione film , dibattito con esperti

17 novembre, ore 8.30 – 13.30:

Mostra dei lavori della scuola dell’Infanzia e della scuola Primaria dell’Istituto

Attività di Animazione negli spazi aperti della scuola

18 novembre:

Attività di Animazione negli spazi aperti della scuola

Incontro pubblico Auditorium Sala Consiliare del Comune di Marano di Napoli

19 novembre ore 8.30. 14.00:

Mostra dei lavori della Scuola Secondaria di I grado

Incontro pubblico - le ragazze e i ragazzi presentano  i propri lavori:

Sezione digitale (video, spot, presentazioni multimediali)

Sezione grafico-creativa (disegni e manufatti di vario tipo)

Sezione letteraria (poesie, riflessioni o drammatizzazioni)

Continua a leggere