Oltre le migrazioni

Oltre le migrazioni

Global Education Week

Archivio

Gew

restorlogo

Dites non à la discrimination

Alcuni nostri progetti sono sostenuti da

comp_sanpaolo

Ordine Internazionale degli Anysetiers

Fondazione CRT


e godono del patrocinio di

Consiglio Regionale del Piemonte

citta-torino


uff-scolastico


Seminario: Fatti riconoscere!

fatti riconoscere

Siamo lieti di segnalare il seminario FATTI RICONOSCERE! ACCESSO ALLO STUDIO E AL LAVORO IN ITALIA in programma per mercoledì 23 maggio dalle ore 9.00 alle ore 17.00 presso la Sala Conferenze della Compagnia di San Paolo (Piazza Bernini 5, 10143 Torino), promosso dalla Compagnia di San Paolo, dall’Associazione a Pieno Titolo Onlus, dall’Ires Piemonte e dal Dipartimento di Culture, Politica e Società dell’Università di Torino.

Opportunità e vincoli nell’accesso al sistema educativo e al mercato del lavoro per cittadini stranieri, richiedenti asilo e titolari di protezione, adulti e minori. Normative, prassi e risorse per la valorizzazione delle competenze, dei titoli di studio e delle qualifiche acquisite all’estero.

Il seminario sarà disponibile anche in diretta streaming su www.compagniadisanpaolo.it/live (ore 9/15)

Iscrizione obbligatoria entro il 18 maggio al link https://bit.ly/2I42koM

ASGI: newsletter Aprile 2018

header_asgi

E’ on line la Newsletter di aprile 2018 con gli aggiornamenti sulle azioni promosse dall’ASGI in materia di lotta contro le discriminazioni etniche e religiose, le ultime novità giurisprudenziali in materia e materiali utili di approfondimento.

Visualizza la newsletter.

Newsletter ASGI - Antidiscriminazione n. 3

header_asgi

E’ on line la Newsletter n.3 del 29 maggio 2015 con gli aggiornamenti sulle azioni promosse dall’ASGI in materia di lotta contro le discriminazioni etniche e religiose, le ultime novità giurisprudenziali in materia e materiali utili di approfondimento a cura del servizio di Supporto giuridico contro le discriminazioni etnico-razziali e religiose, finanziato dalla Fondazione Italiana Charlemagne a finalità umanitarie – ONLUS.

Visualizza la newsletter.

Assegno per famiglie numerose

header_asgi

Va chiesto entro il 31 gennaio l’assegno per famiglie numerose, e basta un permesso di soggiorno che consente di lavorare.

Nei Comuni i possibili beneficiari stranieri fanno fatica a presentare la domanda e si rivolgono all’ASGI che ricorda:  ”E’ importante presentare la domanda entro il 31 gennaio, altrimenti si perde il diritto”.

Entro il 31 gennaio 2015 il genitore  naturale e/o adottivo e/o preadottivo di almeno tre minori conviventi ed  iscritti nella sua stessa scheda anagrafica (stato di famiglia) può presentare la richiesta per ottenere l’assegno per famiglie numerose presso il proprio Comune di residenza.

A questa prestazione sociale hanno diritto tutti i cittadini stranieri in possesso di un permesso di soggiorno valido per poter lavorare in Italia (ad. es. un permesso di soggiorno per motivi di lavoro, famiglia o attesa occupazione), oltre a coloro che detengono  un permesso di soggiorno per lungosoggiornanti, ai titolari di protezione internazionale e ai familiari di cittadini comunitari che avevano già diritto all’assegno in base alla precedente normativa. Lo prevede la Direttiva europea 2011/98 che garantisce a tutti i lavoratori non comunitari le medesime prestazioni assistenziali che sono riconosciute ai cittadini dello Stato che li ospita.

Tuttavia l’Italia, nel recepirla nel proprio ordinamento con il Decreto legislativo 4 marzo 2014, n. 40, in vigore dal 6 aprile 2014, contrariamente a quanto l’ASGI aveva richiesto durante l’iter parlamentare, non ha correttamente adeguato il diritto interno, perché non ha rimosso le clausole di esclusione che impediscono la parità di trattamento in tema di prestazioni sociali ai cittadini di Paesi terzi presenti in Italia regolarmente e con un titolo di soggiorno che li abilita al lavoro  .

Tra queste prestazioni vi è anche l’assegno INPS ai nuclei familiari con almeno tre figli minori, previsto dall’art. 65 L. 448/98 e successive modifiche e che va richiesto dai genitori con almeno 3 figli minori conviventi che hanno i requisiti di reddito previsto al proprio Comune perentoriamente entro il 31 gennaio di ogni anno.

Molti Comuni non accettano le richieste dei cittadini stranieri e si rivolgono all’ASGI.

“E’ importante presentare la domanda entro la data del 31 gennaio” ricorda l’avv. Alberto Guariso del Servizio antidiscriminazione dell’ASGI” altrimenti si perde il diritto all’assegno”.”In caso di rifiuto ad accettare la domanda da parte del Comune, inviatela all’ente locale con una lettera raccomandata con ricevuta di ritorno”.

L’ASGI invita i cittadini stranieri, genitori di almeno 3 o più figli minori a carico e conviventi, verificati gli altri requisiti, a presentare presso il proprio Comune di residenza entro e non oltre il 31 gennaio 2015 la richiesta di assegno per famiglie numerose. Altresì l’ASGI invita i Comuni ad accogliere le richieste.

Newsletter ASGI - Antidiscriminazione: ago-nov 2014

header_asgi

E’ disponibile online la newsletter (agosto - novembre 2014) del servizio di supporto giuridico contro le discriminazioni etnico-razziali e religiose a cura dell’ASGI (Associazione Studi Giuridici sull’Immigrazione) con il supporto finanziario della Fondazione Italiana Charlemagne a finalità umanitarie – ONLUS.

Visualizza la newsletter.

Corso di formazione CCS - 2° incontro

Continua oggi, con il secondo appuntamento, il corso di formazione dal titolo “Referente della tutela della diversità e lotta agli stereotipi“, aperto a docenti e operatori scolastici delle scuole secondarie di secondo grado torinesi, promosso dalla Fondazione Casa di Carità Arti e Mestieri onlus, di cui l’associazione Il Nostro Pianeta è partner, nell’ambito del progetto europeo “Cross community schools: diversity protection and fight against stereotypes in schools and vocational training centres” finanziato dalla Commissione Europea - Direttorato Generale della Giustizia e degli Affari Interni (JUST/2010/FRAC/AG/1305).

Temi oggetto di questo secondo incontro sono L’antidiscriminazione: esame della normativa (trattatato dall’avv.  Alessandro Maiorca) e Migrazioni e giovani (trattato dalla dott.ssa Roberta Ricucci). L’incontro si svolgerà presso la sede di Casa di Carità, in via Brin 26 a Torino nell’orario 14.30-18.30.

Prossimo appuntamento:

Mercoledì 16 marzo 2011
Avv. Alessandro Maiorca: L’antidiscriminazione: esame di alcuni casi emblematici
Dott. Massimo Negarville: Dispersione scolastica