Oltre le migrazioni

Oltre le migrazioni

Global Education Week

Archivio

Gew

restorlogo

Dites non à la discrimination

Alcuni nostri progetti sono sostenuti dalla

comp_sanpaolo

Fondazione CRT


e godono del patrocinio del

citta-torino


uff-scolastico


In evidenza

GEW 2017 nomis_in_evidenza x-giovani-inp-2-bis-small

L’educazione, un impegno di speranza

barra nomis

L’educazione è il grande motore dello sviluppo personale. È grazie all’educazione che la figlia di un contadino può diventare medico, il figlio di un minatore il capo miniera o un bambino nato in una famiglia povera il presidente di una grande nazione. Non ciò che ci viene dato, ma la capacità di valorizzare al meglio ciò che abbiamo è ciò che distingue una persona dall’altra.

(Nelson Mandela)

Il futuro sono mille voci

Un nuovo anno scolastico è iniziato, mille voci, preoccupazioni e speranze tra i ragazzi e le ragazze adolescenti che affrontano il nuovo periodo di studio nella scuola secondaria di secondo grado.

C’è chi sta facendo il suo primo ingresso nella scuola italiana.

  • Sono arrivato da pochi mesi da un altro Paese del mondo: ero abituato a un’altra lingua, le prove erano sempre scritte, io l’italiano non lo so.
  • Non so come avvicinare i compagni, passo l’intervallo da solo.
  • Gli insegnanti parlano in modo tanto veloce.
  • È dura, quando esco da scuola devo anche andare al CPIA per imparare l’italiano e prendere il diploma di terza media.

Per alcuni, sono passati solo pochi giorni dagli esami di inizio settembre, che dopo lo studio estivo hanno rappresentato il momento della verità. Continua a leggere

D’estate al Nostro Pianeta

Nell’atrio del primo piano della palazzina di Corso Cadore dove ha sede l’associazione Il Nostro Pianeta alle 10 del mattino arrivano in molti.

Pochi minuti e nella stanza più grande, nell’auletta sul lato opposto, persino nell’ufficio e nell’atrio, dappertutto ai tavoli sono seduti ragazze e ragazzi, con i libri aperti davanti, che studiano, leggono e scrivono sotto la guida di volontari e di altri giovani, che sono qui per l’alternanza scuola/lavoro.

foto 1

Continua a leggere

Convegno progetto N.O.M.I.S.

Si comunica che giovedì 16 maggio 2013, dalle h. 14.30 alle h. 17.00, e venerdì 17 maggio 2013, dalle h. 9.00 alle h. 17.00, presso la Fabbrica delle “e” (C.so Trapani 91/b - Torino), la Compagnia di San Paolo invita al convegno:

“Diritti e Rovesci”

Esperienze e prospettive di sostegno e integrazione di minori e giovani immigrati a confronto

Il convengo è organizzato nell’ambito del progetto Nomis (Nuove Opportunità per Minori Stranieri).

Scarica la locandina
Scarica la scheda di iscrizione (iscrizione valida fino ad esaurimento dei posti disponibili)

Per informazioni e conferma:

011-0674854

convegnonomis@compagniadisanpaolo.it

Fonte:
http://www.piemonteimmigrazione.it/site/index.php?option=com_content&view=article&id=3438%3Aconvegno-progetto-nomis&catid=211%3Aregione&Itemid=56

NOMiS

Continua la collaborazione dell’Associazione Il Nostro Pianeta con la rete NOMIS (Nuove Opportunità per Minori Stranieri) della Compagnia di San Paolo attraverso un servizio di orientamento o ri-orientamento e di inserimento nei canali della formazione di minori stranieri a rischio di dispersione.

D’estate al Nostro Pianeta

L’educazione, un impegno di speranza

Continua a leggere

NOMiS

Dicembre 2011- Dicembre 2012

Continua la collaborazione dell’Associazione Il Nostro Pianeta con la rete NOMIS (Nuove Opportunità per MInori Stranieri) della Compagnia di San Paolo attraverso un servizio  di orientamento o ri-orientamento e di inserimento nei canali della formazione di minori stranieri a rischio di dispersione.

Nuovi amici a Torino - 5° giornata

banner-def1

Venerdì il gruppo parte alla volta di Palazzo Madama in Piazza Castello, dove assiste alla proiezione dello spettacolo multi visivo “Torino: storia di una città”, un viaggio nel tempo e nella storia della nostra città, da prima che esistesse ad oggi.

Il percorso di conoscenza della città prosegue verso Porta Nuova dove, oltre ad ammirare lo splendido palazzo che ospita la stazione, i volontari offrono ai ragazzi, da poco arrivati in Italia, alcuni indicazioni utili per  leggere gli orari ferroviari, fare il biglietto e prendere il treno.

L’inziativa si svolge nell’ambito del progetto NOMiS

Nuovi amici a Torino - 4° giornata

banner-def1

In mattinata il gruppo, accompagnato dai giovani volontari, visita la posta centrale di via Alfieri con l’obiettivo di conoscere e imparare ad utilizzare i servizi postali. Una buona occasione per imparare come sbrigare alcune faccende quotidiane fondamentali, come per esempio bollette, spedizioni, conto corrente, ma anche per chiacchierare lungo il percorso e imparare nuove parole in italiano!

Nel pomeriggio alcuni volontari seguono i ragazzi nello studio, altri lavorano sul tema dell’Italia, descritta dal punto di vista politico – amministrativo, sintetizzando i risultati in una presentazione in power point.

L’inziativa si svolge nell’ambito del progetto NOMiS.

Nuovi amici a Torino - 3° giornata

banner-def1

Il gruppo ha trascorso la mattina di mercoledì al Museo Diffuso della Resistenza, dove ha visitato la mostra “Turin Earth. Città e nuove migrazioni”. La mostra è dedicata alle migrazioni, antiche e nuove, ed è incentrata sul nesso vitale che unisce la città e le migrazioni, sul come queste ultime hanno cambiato ed arricchito Torino nel corso degli anni. Un utile e ricco strumento attraverso il quale conoscere gli altri, o riconoscere sé stessi.

Nel pomeriggio il gruppo ha ripreso lo studio presso l’associazione.

L’inziativa si svolge nell’ambito del progetto NOMiS.

Nuovi amici a Torino - 2° giornata

banner-def1

L’avventura continua con una giornata alla scoperta di Torino in bicicletta. L’itinerario insolito tra piste ciclabili, parchi e vie del centro è stato occasione per studiare attentamente la mappa di Torino, imparare a riconoscere i principali segnali stradali, conoscere e rispettare le regole di circolazione cittadina.

Nel pomeriggio il gruppo ha lavorato sul confronto fra Italia e Congo, paese di provenienza di alcuni dei ragazzi non madrelingua italiana, con attenzione alle differenze politiche e alle tradizioni dei due paesi, creando un’interessante presentazione in power point.

 L’inziativa si svolge nell’ambito del progetto NOMiS.