Oltre le migrazioni

Oltre le migrazioni

Global Education Week

Archivio

Gew

restorlogo

Dites non à la discrimination

Alcuni nostri progetti sono sostenuti dalla

comp_sanpaolo

Fondazione CRT


e godono del patrocinio del

citta-torino


uff-scolastico


Diventare tutori volontari di minori stranieri non accompagnati

foto 18luglio

Segnaliamo l’incontro “Diventare tutori volontari di minori stranieri non accompagnati: un’opportunità di cittadinanza attiva” in programma per martedì 18 luglio alle  ore 17.00 in Aula A4 del Campus Einaudi.

L’evento intende informare anzitutto i non addetti ai lavori sulla figura del tutore volontario dei minori stranieri non accompagnati, opzione che la recentissima legge 7 aprile 2017, n. 47 assume come preferenziale, onde garantire non solo la rappresentanza legale ma più in generale una guida e un sostegno a questo gruppo di ragazzi.

Durante l’incontro, la Garante regionale per l’infanzia e l’adolescenza, cui la nuova legge attribuisce compiti di selezione e formazione dei tutori volontari, presenterà i contenuti del recentissimo “Bando aperto per la selezione e formazione dei tutori volontari per i Minori Stranieri Non Accompagnati (MSNA), illustrando le modalità di selezione e il percorso di formazione.

L’iniziativa si inserisce nel quadro delle attività di Public Engagement dell’Università di Torino, che intende così avviare una collaborazione con la Garante sulla sensibilizzazione, informazione e formazione di tutori volontari.

Durante l’incontro interverranno:

Monica Cerutti, Assessora della Regione Piemonte alle Politiche giovanili, Diritto allo studio universitario, Cooperazione decentrata internazionale, Pari opportunità, Diritti civili, Immigrazione

Carlotta Trevisan, Consigliera della Città Metropolitana - Diritti sociali e parità, welfare, minoranze linguistiche.

Rita Turino, Garante regionale per l’infanzia e l’adolescenza

Daniela Simone, Regione Piemonte

Roberta Ricucci, Dipartimento di Culture, Politica e Società

Manuela Consito e Joëlle Long, Dipartimento di Giurisprudenza

Diego Lopomo, Ufficio di Pubblica Tutela della Città metropolitana di Torino

L’incontro è organizzato da Garante regionale per l’infanzia e l’adolescenza, Dipartimento di Culture Politica e Società, Dipartimento di Giurisprudenza, Città Metropolitana di Torino, Consiglio Regionale del Piemonte, Regione Piemonte.

Decreto direttive europee asilo: le novità

Solo in queste settimane giuristi e operatori stanno venendo a capo delle novità e dei dettagli del Dlgs n. 142 del 18 agosto 2015 che ha recepito le direttive Ue “accoglienza” e “procedure” per i richiedenti asilo. Un primo bilancio.

Una batteria di 30 articoli suddivisi in due parti: solo in queste settimane giuristi e operatori stanno venendo a capo delle novità e dei dettagli del complesso Dlgs n. 142 del 18 agosto 2015 di recepimento delle direttive Ue “accoglienza” e “procedure” per chi chiede protezione internazionale.

Il Dlgs è entrato in vigore qualche giorno fa, il 30 settembre, anche se prevede l’emanazione di varie norme attuative. Quelle che seguono sono le principali novità del decreto, che viene analizzato in una dettagliata scheda dell’ASGI cui facciamo riferimento.

Parte 1: l’accoglienza

Le misure di accoglienza iniziano quando si manifesta la volontà di chiedere protezione (non più dal momento in cui la domanda è verbalizzata). Il richiedente asilo ha diritto a un permesso di soggiorno di 6 mesi e può lavorare già dopo 2 mesi dalla presentazione della domanda.

Continua a leggere

Progetto Salemm

La questione dei migranti minori non accompagnati (MNA) è di grande attualità, se si considera che l’Unione Europea rappresenta una destinazione, in maniera sempre più crescente, per migliaia di minori separati dai loro genitori o da altri membri della famiglia, provenienti soprattutto dalle regioni dell’Africa del Nord.
banner-salemm
Il progetto SALEMM intende ridurre la vulnerabilità dei minori/giovani alla migrazione irregolare, attraverso il rafforzamento dei sistemi d’inclusione sociale, culturale ed economica nei territori d’origine, coinvolgendo Attori Pubblici (AP) e della Società Civile (ASC) nella costruzione di un sistema di servizi sociali di prossimità in Egitto, Marocco e Tunisia.

Propensione ed esperienza migratoria dei minori Marocchini, Tunisini ed Egiziani

Siamo lieti di segnalare il seminario di presentazione della ricerca “Propensione ed esperienza migratoria dei minori Marocchini, Tunisini ed Egiziani” organizzato dal Fondo Provinciale Milanese per la Cooperazione Internazionale e ANOLF Piemonte nell’ambito del progetto SALEMM – Solidarité Avec Les Enfants du Maghreb et Mashreq, grazie alla collaborazione e al supporto di numerosi enti pubblici e del privato sociale delle aree di Milano e Torino. Il seminario si svolgerà il 21 Maggio 2015 alle ore 14.30 presso il Campus Luigi Einaudi (aula F4), in Lungo Dora Siena 100, a Torino.

La ricerca, che si pone l’obiettivo di esplorare le rappresentazioni della migrazione e il ruolo che essa gioca nel processo di crescita dei giovani nella regione del Maghreb/Mashreq, è caratterizzata da una duplice finalità: aiutare a leggere le trasformazioni più generali che interessano oggi i Paesi di origine dei minori stranieri non accompagnati (MSNA) e fornire agli operatori e ai decisori politici alcune linee guida per un’ azione finalizzata alla prevenzione della migrazione illegale dei minori.

Scarica il programma dell’evento.

Per iscrizioni scrivere a: anolf.piemonte@libero.it

La fragilità della famiglia: il minore

Segnaliamo il convegno “La fragilità della famiglia - Il minore” che si svolgerà il 20 gennaio 2015 presso l’Ospedale San Giovanni Antica Sede, nella Sala Infernotti in Via Cavour 31 a Torino, organizzato da Erreics Onlus con la collaborazione dell’Associazione Il Nostro Pianeta, Tu sei mio figlio Onlus e  l’Associazione Il Melo.

20-gennaio-2015

L’incontro dedicato alla fragilità della famiglia intende rivolgere una particolare attenzione al minore: ai suoi bisogni, ai suoi problemi, e al suo futuro. Sappiamo che oggi la famiglia è fragile, ma sappiamo anche che questa fragilità può diventare una forza capace di favorire lo sviluppo personale del minore. Infatti, nonostante le mille difficoltà che oggi si incontrano nella relazione col minore, rileviamo la presenza di una nuova tensione a tutela del benessere del minore che trova il suo fulcro proprio nei nuovi tipi di famiglia. Solo attraverso solide relazioni familiari è possibile conseguire lo sviluppo armonico della persona. D’altra parte le famiglie fioriscono quando sono disposte a capire, sostenere e accompagnare i minori nella loro crescita.

Scarica qui il programma.

Infanzia rubata - mostra fotografica

Il 30 aprile alle ore 11.00 presso il Collegio Artigianelli - in Corso Palestro 14 a Torino - sarà inaugurata la mostra fotografica sul lavoro minorile “Infanzia rubata. Lewis Hine, le immagini che turbarono l’America“.

La mostra, organizzata da ISMEL, Fondazione Alberto ColonnettiOpera Torinese del Murialdo, con l’alto patronato del Presidente della Repubblica, sarà aperta dal 30 aprile - 18 maggio 2014.

Scarica il volantino.

Minori stranieri e diritto all’istruzione e alla formazione professionale

Testo a cura dell’ASGI

E’ stato pubblicato il documento dell’ASGI con la sintesi della normativa vigente e delle indicazioni ministeriali (aggiornata con le Linee guida del MIUR del febbraio 2014)

Le difficoltà di inserimento e di inclusione scolastica di minori stranieri, soprattutto di recente arrivo, sono spesso frutto della mancanza di informazioni corrette e possono ledere il loro diritto-dovere allo studio.

Continua a leggere

NOMiS

Continua la collaborazione dell’Associazione Il Nostro Pianeta con la rete NOMIS (Nuove Opportunità per Minori Stranieri) della Compagnia di San Paolo attraverso un servizio di orientamento o ri-orientamento e di inserimento nei canali della formazione di minori stranieri a rischio di dispersione.

D’estate al Nostro Pianeta

L’educazione, un impegno di speranza

Continua a leggere

Seminario: Minori in viaggio

Siamo lieti di segnalare il seminario internazionale “MINORI IN VIAGGIO Esperienze e buone pratiche negli interventi educativi: Marocco e Italia a confronto” organizzato da Progetto Mondo MLAL, nell’ambito del progetto europeo “Projet Enfants en Voyage: puor un approche responsable des migrations des mineurs“, in programma per il 20 febbraio 2013 alle ore 14.00 presso la Fabbrica delle “E”, in Corso Trapani, 95 a Torino.

Scarica il programma.

Misurare la povertà tra i bambini e gli adolescenti

Segnaliamo l’Innocenti Report Card 10Misurare la povertà tra i bambini e gli adolescenti” pubblicata da UNICEF nel maggio 2012.

Questo rapporto presenta gli ultimi dati comparabili a livello internazionale sulla deprivazione materiale e sulla povertà tra i bambini e gli adolescenti. Insieme, queste due diverse misure offrono un’immagine completa ed esaustiva delle condizioni in cui vivono bambini e adolescenti in alcuni paesi a reddito medio-alto.

I precedenti rapporti di questa serie hanno dimostrato che non riuscire a proteggere i bambini dalla povertà è uno degli errori più costosi che una società possa commettere. Se da una parte il costo diretto ricade sui minori, nel lungo periodo è la società nel suo insieme a pagarne le conseguenze, in termini di basso livello del capitale umano accumulato, di disoccupazione diffusa e bassa produttività, di costi sempre più elevati per la tutela giuridica e sociale, con conseguente riduzione della coesione sociale.

Continua a leggere