Oltre le migrazioni

Oltre le migrazioni

Global Education Week

Archivio

Gew

restorlogo

Dites non à la discrimination

Alcuni nostri progetti sono sostenuti dalla

comp_sanpaolo

Fondazione CRT


e godono del patrocinio del

citta-torino


uff-scolastico


GEW 2017: L’iniziativa della Giornata del Dialogo Cristiano Islamico

GEW 2017

La Giornata del Dialogo Cristiano Islamico aderisce alla Global Education Week 2017 !

La sedicesima edizione, sul tema «Cristianesimo e Islam, tra violenza e nonviolenza, le nostre comunità e l’educazione ai valori del dialogo, della giustizia e della pace.» si è svolta il 27 ottobre presso il Sermig / Arsenale della pace di Torino, ed è stata una preziosa occasione per proseguire e consolidare la conoscenza reciproca, la riflessione e l’impegno comune su diversi temi che interrogano la nostra coscienza di cittadini e credenti.

Giornata del Dialogo Giornata del Dialogo

Continua a leggere

Oggi la Giornata del Dialogo Cristiano - Islamico

dialogo

COMUNICATO STAMPA
XVI Giornata del Dialogo Cristiano Islamico

Cristianesimo e Islam, tra violenza e nonviolenza,
le nostre comunità e l’educazione ai valori del dialogo, della giustizia e della pace.

«Amate i vostri nemici, fate del bene a quelli che vi odiano. Benedite quelli che vi maledicono, pregate per quelli che vi fanno del male.» [Vangelo di Luca 6:27-28]

«In verità Iddio comanda la giustizia, la benevolenza e la generosità verso i prossimi.» [Il Corano 16:90]

La Giornata Dialogo Cristiano Islamico giunge alla sua sedicesima edizione, un’occasione per proseguire e consolidare la conoscenza reciproca, la riflessione e l’impegno comune su diversi temi che interrogano la nostra coscienza come cittadini e come credenti.

L’incontro si terrà al SERMIG in Piazza Borgo Dora, Torino, venerdì 27 ottobre 2017 dalle ore 18,45 alle 21,00

Continua a leggere

XVI Giornata del dialogo cristiano islamico

dialogo

3 ottobre: Giornata della memoria e dell’accoglienza

Perché il 3 ottobre è un giorno importante da celebrare?

Perché è la ricorrenza della strage di Lampedusa, che avvenne il 3 ottobre del 2013, quando, in seguito al naufragio di un’imbarcazione libica, morirono 366 migranti. Le prime stragi del mare risalgono alla notte di Natale del 1996, quando un’imbarcazione viene speronata da un mercantile tra Malta e la Sicilia: 283 immigrati morti.

L’obiettivo è sensibilizzare alla solidarietà civile, al diritto alla dignità umana e al rispetto del valore della vita. Per questo l’UNHCR, Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati, ha pensato a un sito internet, viaggidaimparare.it, che è rivolto al mondo dell’insegnamento e della scuola. Solo con la conoscenza potremo costruire una comunità mondiale in cui la vita di tutte e tutti abbia lo stesso valore.

Saperi, sapori, storie di rifugiati

Siamo lieti di segnalarvi l’evento

La nostra casa è il Mondo
Saperi, sapori e storie di rifugiati

promosso dalla Città di Torino  - Servizio Stranieri e Nomadi, che si terrà presso il Teatro Vittoria alle ore 19:00 il 20 giugno 2014 in occasione della Giornata Mondiale del Rifugiato.

Continua a leggere

Giornata contro lo spreco alimentare

Oggi la Giornata istituita dal Ministero dell’Ambiente

I giovani e la Giornata contro lo spreco alimentare:

“Uno spreco al giorno leva il pianeta di torno”

Lo slogan ed il poster degli studenti della Dieta Med-Italiana per la sensibilizzazione della cittadinanza

Ministro Orlando: «è l’inizio di un percorso perché è necessario che cresca la consapevolezza all’interno delle scuole e delle comunità»

Lecce - Si celebra oggi, 5 febbraio 2014, la prima “Giornata nazionale di Prevenzione dello spreco alimentare”, istituita dal ministero dell’Ambiente per recuperare lo spreco alimentare ma soprattutto per prevenirlo. Un obiettivo che secondo il Piano Nazionale di prevenzione dello spreco alimentare dovrà essere raggiunto entro il 2025 attraverso il dimezzamento di uno sperpero che ogni anno arriva a toccare un importo di quasi 9 miliardi di euro, equivalente di due etti di cibo nella spazzatura a famiglia.

Continua a leggere

Campagna “Mai più respinti!”

L’associazione Il Nostro Pianeta aderisce alla campagna “Mai più respinti!” promossa da ZaLab in collaborazione con Open Society Fundations e Amnesty International Italia, in occasione della GIORNATA MONDIALE DEL RIFUGIATO, celebrata in tutto il mondo il 20 giugno.

La campagna “Mai più respinti” intende essere un appello affinché il 20 giugno di quest’anno sia per l’Italia il giorno in cui si impegna a non fare più respingimenti.

In tutta Italia per questa occasione verrà proiettato il film documentario “Mare chiuso”. La sede torinese per questa iniziativa sarà il Museo Diffuso della Resistenza, della Deportazione, della Guerra, dei Diritti e della Libertà dove il 20 giugno alle ore 18.00 verrà proiettato il film.

21 marzo, Torino - Giornata Mondiale contro il Razzismo

Si avvicina il 21 marzo, la Giornata Mondiale contro il Razzismo! Ricordiamo che a Torino l’evento - realizzato grazie alla collaborazione con la Città di Torino, la Provincia di Torino e la Regione Piemonte - avrà luogo intorno alla Mole Antonelliana a partire dalle 10.30 del 21 marzo e rappresenterà un’ulteriore occasione di partecipazione e coinvolgimento del territorio per rafforzare il percorso di costruzione della “Rete territoriale contro tutte le discriminazioni”, avviato a partire dal 2010. Una lunga catena di studenti e studentesse, insegnanti, rappresentanti di associazioni, enti ed istituzioni che si occupano di prevenire e contrastare le discriminazioni fondate sull’origine etnica, la disabilità, il genere, la religione, l’età e l’orientamento sessuale.

Scarica la locandina.

21 marzo, Torino - Giornata Mondiale contro il Razzismo

La Catena Umana per dire no a tutti i razzismi, che l’UNAR sta organizzando in tutta Italia in occasione della Giornata Mondiale contro il Razzismo, grazie alla collaborazione del Comune e della Provincia di Torino avrà luogo anche a Torino, intorno alla Mole Antonelliana, il 21 marzo prossimo a partire dalle ore 10.30. L’abbraccio della Mole sarà poi seguito da una breve maratona di letture che si chiuderà entro le ore 12,30. A tutti i partecipanti sarà regalata una maglietta con lo slogan “No a tutti i razzismi”.

Si tratta di un’iniziativa dal forte valore simbolico che intende coinvolgere soprattutto i giovani, studenti e studentesse delle scuole medie e superiori, degli enti di formazione e dell’università, insieme al mondo associativo e alle istituzioni. Tutti insieme per testimoniare l’impegno contro tutti i razzismi, contro tutte le discriminazioni, siano esse fondate sull’origine etnica, sul genere, sull’orientamento sessuale, sulla disabilità, sull’età o sulla religione.

Questa “Catena Umana” non è un evento-spot ma una tappa del percorso articolato che l’UNAR sta costruendo insieme alle istituzioni locali e al territorio e che è stato coronato da alcuni importanti risultati negli ultimi mesi: a novembre 2011 è stato rinnovato il Protocollo di Intesa tra UNAR e Regione Piemonte e, a seguire, è stato siglato un Protocollo d Intesa tra la Regione e ciascuna delle 8 Province piemontesi per l’attivazione di altrettanti Nodi antidiscriminazione che opereranno in stretto raccordo con il Contact center nazionale.

Scarica una breve scheda informativa sull’iniziativa con i contatti delle persone referenti.

UNAR - Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali
Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento Pari Opportunità

21 marzo - Giornata Mondiale contro il Razzismo

L’UNAR - Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali promuove, dal 21 al 28 marzo 2012, la VIII Settimana di Azione Contro il Razzismo, con un fitto calendario di iniziative di sensibilizzazione e animazione territoriale in molte regioni d’ltalia.

In  particolare,   mercoledì  21  marzo,  per  Ia  “Giornata   Mondiale   contro   il  Razzismo”  promossa dalle Nazioni Unite, sarà organizzata,  alla stessa ora in 32 città italiane, una “Catena Umana” intorno ai monumenti-simbolo del nostro Paese. Una lunga catena di studenti, insegnanti, giovani e rappresentanti delle comunità  straniere e delle associazioni che operano nel campo delle discriminazioni, nonché di cittadini che vorranno parteciparvi, cingerà  i nostri monumenti  nazionali, intonando  un  inno  contro  il razzismo e  per  Ia fratellanza comune,  indossando una maglia con lo slogan “No a tutti  i razzismi”.

A Roma l’evento avrà luogo intorno al Colosseo, alle ore 10.30  precise, dove la catena di partecipanti canterà il brano “One Love” di Bob Marley, accompagnata dall’Orchestra “Arcobaleno” della Scuola Media Sperimentale ” G. Mazzini “ di Roma. Seguiranno i saluti delle autorità intervallati da letture e testimonianze.

L’appuntamento è per il 21 marzo alle ore 10,30 nelle città di Torino, Milano, Venezia, Bologna, Firenze, Roma, Salerno, Bari, Rosarno, Palermo, solo per citare le piazze più importanti. Il programma definitivo delle rispettive manifestazioni sarà disponibile sul sito www.unar.it a partire dal 10 marzo.