Oltre le migrazioni

Oltre le migrazioni

Global Education Week

Archivio

Gew

restorlogo

Dites non à la discrimination

Alcuni nostri progetti sono sostenuti dalla

comp_sanpaolo

Fondazione CRT


e godono del patrocinio del

citta-torino


uff-scolastico


Global Education: nuovi corsi on-line

logo-ge

Siamo lieti di annunciare che sono aperte le iscrizioni ai seguenti corsi organizzati dal Centro Nord Sud del Consiglio d’Europa:

I cinque passi dell’alternanza

L’esperienza di Alternanza Scuola Lavoro di giugno raccontata dagli studenti stessi attraverso una bella presentazione interattiva.

prezi

I percorsi di Alternanza Scuola Lavoro sono stati realizzati presso l’associazione Il Nostro Pianeta da studenti degli Istituti torinesi: Convitto Nazionale Umberto I, Giolitti, Giulio, Gobetti, Grassi.

L’attività si svolge nell’ambito del progetto “Acting together for a world of peace” sostenuto da Fondazione CRT e contribuisce alle attività della Global Education Week promossa dal Centro Nord Sud del Consiglio d’Europa.

UE, premio Nobel per la Pace

foto 3

Il 25 maggio 2017 alle ore 15.00, presso l’aula magna del Convitto nazionale Umberto I, a Torino, si è svolto l’evento pubblico #ActingTogetherForAWorldOfPeace. Ha partecipato il direttore del Centro Studi sul Federalismo dott. Flavio Brugnoli, che ha presentato una riflessione sul tema: “L’Unione Europea, premio Nobel per la Pace”. Continua a leggere

Acting together for a world of peace

Il progetto “Acting together for a world of peace”, nato in continuità con il precedente “Make equality real”,  intende accompagnare i giovani nella scoperta di cosa sia la pace, dando voce al loro bisogno di operare attivamente per altri giovani, con altri giovani e per il territorio in cui vivono, in un percorso sostenuto da metodologie quali il cooperative learning, il peer tutoring e l’alternanza scuola/lavoro. Le attività sono condotte in reti di collaborazione e sussidiarietà con i soggetti privati e pubblici del territorio e hanno l’obiettivo di favorire l’integrazione sociale, promuovere l’educazione interculturale e l’educazione alla pace, combattere la dispersione scolastica. Nell’ambito del progetto sono realizzate le attività italiane della Global Education Week 2016, in coordinamento con la rete del Centro Nord Sud del Consiglio d’Europa.

Ad attività di promozione socio scolastica per giovani a rischio di dispersione si affiancano attività di sostegno agli insegnanti e a studenti neo arrivati; formazione di giovani e volontari all’inclusione, alla peer education, ai temi della migrazione e dell’educazione alla pace; promozione di azioni di protagonismo giovanile, alternanza scuola lavoro, solidarietà, informazione e sensibilizzazione sui temi dell’integrazione e della pace. Il progetto è sostenuto da un contributo di Fondazione CRT.

Per saperne di più sulle attività del progetto:

Global Education Week 2016

Video Interviste sul tema della pace:
GEW 2016: Video interviste

GEW Newsletter:
GEW Newsletter - novembre 2016
GEW Newsletter - aprile 2017
GEW Newsletter - luglio 2017

Evento pubblico #ActingTogetherForAWorldOfPeace - 25 maggio 2017:
Save the date
UE, Premio Nobel per la Pace

Alternanza Scuola Lavoro - giugno 2017:
I cinque passi dell’alternanza
prodotto di comunicazione realizzato dagli studenti per raccontare il lavoro svolto
Video realizzati dagli studenti
nell’ambito della campagna di sensibilizzazione #ActingTogetherForAWorldOfPeace
I racconti dell’alternanza
sulla pagina Facebook della Global Education Week - Italia

Iniziative GEW
svolte nell’ambito della campagna di sensibilizzazione e informazione volta alla promozione della Global Education Week 2016:
GEW 2016: l’iniziativa di MEIC e MIC
GEW 2016: l’iniziativa dell’Istituto Socrate Mallardo di Napoli
GEW 2016: l’iniziativa degli Amici di Jimmy
GEW 2016: Siriani a scuola in Calabria

Altre pagine utili:
Giovani per INP
INP per la Scuola

Glossario sull’asilo e la migrazione 2016 - EMN

Segnaliamo la pubblicazione dell’edizione italiana 2016 del Glossario sull’asilo e la migrazione a cura della European Migration Network. Si tratta di uno strumento utile che raccoglie termini e definizioni utilizzati in materia di immigrazione e asilo al fine di facilitare, attraverso una “griglia” terminologica, comparabile e condivisa, lo scambio di informazioni e il confronto sulle politiche e favorire la discussione pubblica.

La versione 2016, arricchita di 30 nuove voci, è consultabile sul sito www.emnitaly.cnr.it e sul sito del Ministero dell’Interno www.libertaciviliimmigrazione.dlci.interno.gov.it.

Completare l’integrazione europea

Siamo lieti di segnalare questa iniziativa:

Lecture Altiero Spinelli 2015
Centro Studi sul Federalismo

LAURA BOLDRINI
Presidente della Camera dei Deputati

COMPLETARE L’INTEGRAZIONE EUROPEA: L’UNICA VIA POSSIBILE

Venerdì 19 febbraio 2016 - ore 10.30
Università degli Studi di Torino
Aula Magna della Cavallerizza Reale
Via Verdi, 9 • Torino

introdotta, con Roberto Palea, Presidente del Centro Studi sul Federalismo,
da Gianmaria Ajani, Rettore dell’Università degli Studi di Torino
e Piero Fassino, Sindaco di Torino.

Seguirà aperitivo

Iscrizioni entro venerdì 12 febbraio
info@csfederalismo.it - 011.6705024

L’accoglienza dei partecipanti inizierà alle 9.30
Dopo le 10.30 non sarà consentito l’accesso all’Aula Magna

L’Europa siamo noi

Nel pomeriggio di venerdì 4 dicembre, nell’ambito di una giornata di conoscenza della settima Circoscrizione torinese, la vice presidente della Camera dei Deputati Marina Sereni ha visitato lo stabile della Poliservizi Michele Rua in Corso Cadore 20/8 e in quella sede i locali e i volontari dell’Associazione Il Nostro Pianeta.

La sera, nei locali della vicina parrocchia di San Giulio d’Orta, si è tenuto un incontro pubblico promosso dalla Commissione Giovani della Parrocchia con la stessa Marina Sereni, con Elise Tisi, vice sindaco della Città di Torino e con Emanuele Durante, presidente della Circoscrizione 7. L’incontro, moderato da Michele Crispo, ha affrontato il tema “L’Europa siamo noi. Una giovane Europa per giovani europei”, guardando a come l’Unione europea si occupi oggi di istruzione, lavoro e immigrazione dei giovani.

Insieme con tante altre realtà vive sul territorio della Circoscrizione 7 di Torino, la nostra associazione è stata chiamata a raccontare l’azione che quotidianamente promuove per accompagnare il successo formativo dei giovani non madrelingua italiana.

Continua a leggere

L’Europa siamo noi

Segnaliamo il dibattito ‘L’EUROPA SIAMO NOI‘ organizzato dalla commissione GIOVANI della parrocchia di san Giulio d’Orta, in programma per venerdì 4 dicembre alle ore 21.00 presso l’Oratorio San Giulio d’Orta, in Corso Cadore 17/3.

europa-siamo-noi

E’ davvero molto importante poter dibattere di Europa soprattutto in questo periodo di forte fatica, tensione e sconforto, dove azioni estreme e deplorevoli accadute in territori a noi vicini ci aprono gli occhi su territori lontani dilaniati da decenni dall’odio, dagli interessi e dalla guerra.

In questa occasione, l’Associazione Il Nostro Pianeta porterà la propria esperienza attraverso la voce di giovani che sta accompagnando nel percorso scolastico.

La vice presidente alla camera on. MARINA SERENI e la vice sindaco della città metropolitana di Torino ELIDE TISI, saranno ospiti  per poter rispondere alle domande proposte da organizzazioni sociali importanti del nostro territorio.

Continua a leggere

A pochi giorni dai fatti di Parigi

Mentre in  47 paesi che fanno parte del Consiglio d’Europa ci apprestavamo a celebrare l’inizio della Global Education Week, a Parigi esplodeva una violenza che ha lasciato il mondo intero nella paura e nello sbigottimento.

Il Nostro Pianeta riflette oggi proprio intorno all’educazione alla cittadinanza planetaria, alla parità di diritti, all’impegno necessario perché l’uguaglianza diventi realtà. E mentre dichiara la certezza che ogni violenza vada ripudiata ribadisce la propria volontà di lotta contro ogni discriminazione, afferma  la speranza che  l’umanità possa scegliere la pace e la reciproca accoglienza come unica possibilità di costruzione del futuro. Non cedendo alla paura, non richiudendosi in se stesso ognuno di noi può contribuire a uno sforzo di riconciliazione, oggi più che mai necessario e urgente.

Ribadiamo il ruolo dell’educazione e dell’istruzione per  formare cittadini all’altezza del compito storico presente.

Il Nostro Pianeta offre a docenti, studenti e  cittadini un piccolo materiale di lettura, ricerca e riflessione che lungi dall’essere completo tenta di venire incontro al desiderio di formare informandosi.

Scarica il PDF

Decreto direttive europee asilo: le novità

Solo in queste settimane giuristi e operatori stanno venendo a capo delle novità e dei dettagli del Dlgs n. 142 del 18 agosto 2015 che ha recepito le direttive Ue “accoglienza” e “procedure” per i richiedenti asilo. Un primo bilancio.

Una batteria di 30 articoli suddivisi in due parti: solo in queste settimane giuristi e operatori stanno venendo a capo delle novità e dei dettagli del complesso Dlgs n. 142 del 18 agosto 2015 di recepimento delle direttive Ue “accoglienza” e “procedure” per chi chiede protezione internazionale.

Il Dlgs è entrato in vigore qualche giorno fa, il 30 settembre, anche se prevede l’emanazione di varie norme attuative. Quelle che seguono sono le principali novità del decreto, che viene analizzato in una dettagliata scheda dell’ASGI cui facciamo riferimento.

Parte 1: l’accoglienza

Le misure di accoglienza iniziano quando si manifesta la volontà di chiedere protezione (non più dal momento in cui la domanda è verbalizzata). Il richiedente asilo ha diritto a un permesso di soggiorno di 6 mesi e può lavorare già dopo 2 mesi dalla presentazione della domanda.

Continua a leggere