Oltre le migrazioni

Oltre le migrazioni

Global Education Week

Archivio

Gew

restorlogo

Dites non à la discrimination

Alcuni nostri progetti sono sostenuti da

comp_sanpaolo

Ordine Internazionale degli Anysetiers

Fondazione CRT


e godono del patrocinio di

Consiglio Regionale del Piemonte

citta-torino


uff-scolastico


Voucher per il diritto allo studio a.s. 2018/2019

voucher scuola

Fino al 18 giugno 2018 è possibile far domanda per il voucher scuola relativo all’anno scolastico 2018/2019. Il voucher è la nuova modalità con cui viene erogato in Piemonte l’assegno di studio: una sorta di ticket virtuale, che i cittadini residenti in Piemonte possono impiegare per le spese e gli acquisti legati al diritto allo studio.

Possono essere richiesti, alternativamente, due diversi tipi di voucher scuola:

  • Voucher per iscrizione e frequenza
  • Voucher per libri di testo, materiale didattico e dotazioni tecnologiche funzionali all’istruzione, attività integrative previste dai piani dell’offerta formativa, trasporti

Può essere richiesto, inoltre, il contributo statale per l’acquisto dei libri di testo obbligatori (l. 448/1998) per l’anno scolastico 2018/2019.

E’ richiesto l’ISEE 2018 (ordinario o minorenni, nei casi previsti dalla legge) valido alla data del 30 giugno 2018.

Per maggiori informazioni: http://www.regione.piemonte.it/istruzione/voucher_18_19.htm

Apolidia

Oggi a Roma è in corso un incontro promosso dalla Commissione straordinaria per la tutela e la promozione dei diritti umani del Senato, UNHCR e CIR, organizzato in occasione dell’anniversario della Convenzione del 1954 sullo status di apolidi.

Come scrive l’Asgi, sono oltre 10 milioni gli apolidi nel mondo. Di questi, la metà sono bambini che nascono senza cittadinanza. La mancanza di registrazione delle nascite, in combinazione con altri fattori, quali lo spostamento, la migrazione, la discriminazione nei confronti delle minoranze, possono portare un bambino a nascere senza cittadinanza e a essere considerato come un cittadino senza Stato.

Continua a leggere

Più Europa

Sulla rivista Il Mulino è comparsa questa lettera a firma del vicedirettore Bruno Simili.

Ve la proponiamo perché, come educatori di adolescenti,ci sentiamo di condividerla!

Lettera a un figlio che a votare (forse) non ci pensa nemmeno
Votare non si deve, ma conviene

Bruno Simili, 22 maggio 2014, Il Mulino

L’idea di scriverti per provare a convincerti ad andare a votare domenica non mi sarebbe venuta se avessi anche solo il sospetto che il tuo voto potrebbe essere troppo distante dal mio. Del resto le citazioni a effetto, di cui in molti casi non si conosce neppure l’origine certa, tipo “la tua libertà finisce là dove comincia la mia (e viceversa)” sono adatte più a descrivere un profilo Skype che non a commentare la vita reale. Ma per fortuna, e qualche merito dovremo pure prendercelo anche tua madre ed io, non credo che voteresti mai per un partito xenofobo o neonazista. Anche per questo vorrei che domenica tu trovassi quella mezzora di tempo per andare alle scuole medie di fianco al comune, con il tuo documento e la tua tessera elettorale immacolata. Capisco che tu abbia molte cose da fare, domenica. Continua a leggere