Oltre le migrazioni

Oltre le migrazioni

Global Education Week

Bella Presenza

Archivio

Gew

restorlogo

Dites non à la discrimination

Alcuni nostri progetti sono sostenuti da

comp_sanpaolo

Ordine Internazionale degli Anysetiers

Fondazione CRT


e godono del patrocinio di

Consiglio Regionale del Piemonte

citta-torino


uff-scolastico


Nobel per la pace 2019: INP sostiene la candidatura di Riace

L’associazione Il Nostro Pianeta aderisce all’appello per la candidatura del Comune di Riace per l’assegnazione del premio Nobel per la pace 2019.

Riace è conosciuta in tutta Europa per il suo modello innovativo di accoglienza e di inclusione dei rifugiati che ha ridato vita ad un territorio quasi spopolato a causa dell’emigrazione e della endemica mancanza di lavoro. Le case abbandonate sono state restaurate utilizzando fondi regionali, sono stati aperti numerosi laboratori artigianali e sono state avviate molte altre attività che hanno creato lavoro sia per i rifugiati che per i residenti.

Nel 2018 il Sindaco di Riace, Domenico Lucano, è stato arrestato, poi rilasciato, sospeso dalla carica e infine esiliato dal Comune con un provvedimento di divieto di dimora per “impedire la reiterazione del reato di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina”. Un provvedimento che rappresenta un gesto politico preceduto dal blocco nel 2016 dell’erogazione dei fondi destinati al programma di accoglienza e inserimento degli immigrati, che lasciò Riace in condizioni precarie.

Gli atti giudiziari intrapresi nei confronti del Sindaco Lucano appaiono essere un chiaro tentativo di porre fine ad una esperienza che contrasta chiaramente con le attività dei Governi che si oppongono all’accoglienza e all’inclusione dei rifugiati e mostrano tolleranza in casi di attività fraudolente messe in atto nei centri di accoglienza di tutta Italia e in una Regione dove il crimine organizzato – non di rado – opera impunemente.

Supportare la nomina del Comune di Riace per il Nobel della pace è un atto di impegno civile e un orizzonte di convivenza per la stessa Europa.

GEW 2018: L’iniziativa dell’Oratorio San Luigi

GEW 2018

L’Oratorio San Luigi aderisce alla Global Education Week 2018 con l’iniziativa Spazio anch’io, un progetto di educativa di strada che si sviluppa presso il Parco del Valentino a Torino, luogo dove molti giovani si incontrano, fanno esperienze, sperimentano l’affettività, la costituzione di relazioni di fiducia ma anche la trasgressione e i comportamenti pericolosi, uno spazio caratterizzato dalla presenza di Salesiani, operatori professionali del sociale, volontari, giovani animatori e peer educators.

La relazione che si sviluppa tra gli operatori impiegati e i giovani accolti, mira alla prevenzione della devianza, al loro orientamento e alla costruzione di un progetto di vita condiviso tra giovani e operatori.

Continua a leggere

GEW 2018: L’iniziativa della Giornata del Dialogo Cristiano Islamico

La XVII Giornata del Dialogo Cristiano Islamico aderisce alla Global Education Week 2018 con due iniziative volte a consolidare la conoscenza reciproca, la riflessione e l’impegno comune su diversi temi che interrogano la coscienza di tutti, come cittadini e come credenti.

FlashMob sabato 20 ottobre 2018 alle 17,00 in piazza Castello angolo Via Garibaldi - Torino
Il FlashMob ha voluto richiamare l’attenzione delle Istituzioni e dei cittadini sulle problematiche odierne legate alla pratica della libertà religiosa in Italia. Cristiani e musulmani si sono ritrovati insieme per ribadire la necessità di rispettare i diritti sanciti dalla nostra Costituzione.

Continua a leggere

Global Education Week 2018

Tra un mese esatto prenderà il via la XX edizione della Global Education Week, dedicata quest’anno al tema The world is changing: what about us? strettamente legato ai 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite (SDG) che mirano a eliminare la povertà estrema, ridurre le disuguaglianze e combattere la minaccia dei cambiamenti climatici entro il 2030.

È un invito a ripensare alle nostre abitudini e al nostro modo di vivere, spendere e consumare, ma non solo. E’ anche l’occasione per trovare nuovi modi di educazione e socializzazione e per riflettere sulle nostre attività quotidiane, sulle aspirazioni future e sull’impatto che possiamo avere nell’influenzare noi stessi il cambiamento.

L’associazione Il Nostro Pianeta – quale referente nazionale per il Centro Nord Sud del Consiglio d’Europa – invita scuole, associazioni, gruppi giovanili, comunità e organizzazioni locali a partecipare alla Global Education Week 2018, realizzando attività di sensibilizzazione su questi temi.

Per aderire alla GEW 2018 compila il form e invialo a comunicazione@ilnostropianeta.it.

Il tennis come diritto

Siamo lieti di segnalare che sabato 8 settembre alle ore 18.00 presso il Circolo di Cambiano, in via Roma 20, si svolgerà un aperitivo di presentazione dei corsi e dei progetti in programma per l’attuale stagione. Sarà presente lo staff al completo.

Leggi di più sul progetto “Prospettive a rovescio: il tennis come diritto“.

Scarica la presentazione dell’associazione

Seminario: Fatti riconoscere!

fatti riconoscere

Siamo lieti di segnalare il seminario FATTI RICONOSCERE! ACCESSO ALLO STUDIO E AL LAVORO IN ITALIA in programma per mercoledì 23 maggio dalle ore 9.00 alle ore 17.00 presso la Sala Conferenze della Compagnia di San Paolo (Piazza Bernini 5, 10143 Torino), promosso dalla Compagnia di San Paolo, dall’Associazione a Pieno Titolo Onlus, dall’Ires Piemonte e dal Dipartimento di Culture, Politica e Società dell’Università di Torino.

Opportunità e vincoli nell’accesso al sistema educativo e al mercato del lavoro per cittadini stranieri, richiedenti asilo e titolari di protezione, adulti e minori. Normative, prassi e risorse per la valorizzazione delle competenze, dei titoli di studio e delle qualifiche acquisite all’estero.

Il seminario sarà disponibile anche in diretta streaming su www.compagniadisanpaolo.it/live (ore 9/15)

Iscrizione obbligatoria entro il 18 maggio al link https://bit.ly/2I42koM

ASGI: newsletter Aprile 2018

header_asgi

E’ on line la Newsletter di aprile 2018 con gli aggiornamenti sulle azioni promosse dall’ASGI in materia di lotta contro le discriminazioni etniche e religiose, le ultime novità giurisprudenziali in materia e materiali utili di approfondimento.

Visualizza la newsletter.

Marco sono io

Siamo lieti di segnalare l’inaugurazione della mostra “MARCO SONO IO”, ispirata al libro di Simone Fissolo “L’Europa sono io. Una guida alla cttadianza attiva.” L’evento è in programma per sabato 14  Aprile alle ore  a Biella, presso la Città Studi in corso Giuseppe Pella 2.

Marco sono io

L’evento si inserisce nella III sessione dell’Accademia di Alta Formazione “POLIS POLICY - Percorsi di responsabilità sociale”, organizzata dall’associazione Difendiamo il Futuro. Per iscrizioni inviare il modulo a segreteria@difendiamoilfuturo.it . Continua a leggere

24 Marzo 2017 - Camminata antirazzista

Camminata antirazzista

In occasione della XIV Settimana d’Azione contro il Razzismo (19-25 marzo 2018), la Regione Piemonte e UISP promuovono una “Camminata non competitiva”, un grande evento di partecipazione popolare per dire no al razzismo e alle discriminazioni, organizzata in collaborazione con enti e federazioni sportive.

La Camminata costituisce il momento conclusivo del progetto FAMI “Piemonte contro le discriminazioni”, di cui la Regione Piemonte è capofila, in partenariato con IRES Piemonte, EnAIP Piemonte, Casa di Carità Arti e Mestieri e UISP Torino. La Camminata si svolgerà a Torino sabato 24 marzo 2018, con partenza alle ore 15.00 in Piazza San Carlo, attraverserà il centro della città seguendo un percorso di circa 3 km, e sarà accessibile a tutti.

Segreteria organizzativa: UISP Torino - 011 677115 - torino@uisp.it

Info e aggiornamenti: www.piemontecontrolediscriminazioni.it

Liliana Segre, senatrice a vita

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha nominato senatrice a vita Liliana Segre, sopravvissuta alla Shoà.

Liliana Segre

Le ha telefonato personalmente per informarla. Fu deportata nel 1944 da Milano al campo di concentramento Auschwitz-Birkenau.

Appena ricevuta l’inattesa notizia Liliana Segre ha detto:

Sento su di me l’enorme compito, la grave responsabilità di tentare almeno, pur con tutti i miei limiti, di portare nel Senato della Repubblica delle voci ormai lontane che rischiano di perdersi nell’oblio. Le voci di quelle migliaia di italiani, appartenenti alla piccola minoranza ebraica, che nel 1938 subirono l’umiliazione di essere degradati dalla Patria che amavano; che furono espulsi dalle scuole, dalle professioni, dalla società dei cittadini ‘di serie A’. Che in seguito furono perseguitati, braccati e infine deportati verso la ’soluzione finale’.”

Il Presidente della Repubblica mi ha chiamato stamattina comunicandomi la decisione di nominarmi senatrice a vita. Lo ringrazio per questo altissimo riconoscimento”. “La notizia mi ha colto completamente di sorpresa. Non ho mai fatto politica attiva e sono una persona comune, una nonna con una vita ancora piena di interessi e di impegni. Certamente il Presidente ha voluto onorare, attraverso la mia persona, la memoria di tanti altri in questo anno 2018 in cui ricorre l’80  anniversario delle leggi razziali. Soprattutto le voci di quelli, meno fortunati di me, che non sono tornati, che sono stati uccisi per la sola colpa di essere nati, che non hanno tomba, che sono finiti nel vento“.

Continua a leggere