Oltre le migrazioni

Oltre le migrazioni

Global Education Week

Bella Presenza

Archivio

Gew

restorlogo

Dites non à la discrimination

Alcuni nostri progetti sono sostenuti da

comp_sanpaolo

Ordine Internazionale degli Anysetiers

Fondazione CRT


e godono del patrocinio di

Consiglio Regionale del Piemonte

citta-torino


uff-scolastico


Adolescenti e comunità educante. Ecosistemi relazionali per l’orientamento

A un anno dal lancio di Bella Presenza: metodi, relazioni e pratiche nella comunità educante, progetto multiregionale (si svolge in Campania, Piemonte e Toscana) selezionato da Con i Bambini, nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile* , l’associazione Il Nostro Pianeta, in collaborazione con la rete dei partner piemontesi coordinata da Labins e in connessione con l’ente capofila del progetto, la cooperativa sociale Dedalus di Napoli, organizza a Torino, il 5 settembre, il seminario “Adolescenti e comunità educante. Ecosistemi relazionali per l’orientamento“, un momento di riflessione e di scambio e ascolto reciproco all’interno della rete di progetti di contrasto alla povertà educativa. Un incontro per far dialogare i diversi pezzi che formano la comunità educante indagando le relazioni tra gli attori coinvolti nei percorsi di orientamento e riorientamento degli adolescenti.

Continua a leggere

Futurama

L’associazione Il Nostro Pianeta è partner del progetto FUTURAMA, selezionato dall’impresa sociale Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile.

FUTURAMA è un progetto di community empowerment che opera nell’ottica di sostenere le reti attraverso la progettazione partecipata, favorendo in ogni partner – a seconda delle singole competenze e specificità - la cooperazione e l’assunzione diretta di responsabilità nei confronti dei destinatari (bambini ed adolescenti età 5-14 anni) con l’obiettivo finale di promuovere una comunità educante più competente, integrata e accurata.

Il progetto, con la collaborazione diretta di 38 partner e capofila la cooperativa sociale Esserci, è realizzato nelle circoscrizioni 2 e 3 della Città di Torino e in alcuni Comuni della provincia e si pone l’obiettivo di promuovere il potenziamento della comunità educante attraverso il coordinamento dell’offerta di laboratori educativi scolastici, di interventi animativi, di esperienze integrate territoriali mirati allo sviluppo di competenze nel campo educativo, relazionale, emotivo, affettivo e nell’ottica di potenziare le life skill di minori e famiglie.

FUTURAMA intende contrastare le fragilità potenziando le life/social/digital/parental skills, coinvolgendo e potenziando la comunità educante, aumentando solidarietà e relazioni fra famiglie, in particolare quelle più vulnerabili, promuovendo il dialogo e il confronto tra sistema famigliare e sistema scolastico.

L’associazione Il Nostro Pianeta, nell’ambito di questo progetto, realizza laboratori di orientamento per studenti e famiglie.

L’Ordine internazionale degli Anysetiers sostiene le nostre attività

Anysetiers

La Commanderie piemontese dell’Ordre International des Anysetiers, il 28 ottobre scorso, nelle splendide sale settecentesche del Circolo dell’Unione Industriale a Torino ha celebrato il suo 60° Capitolo Magistrale. A presiedere il Capitolo, a fianco del Gran Maestro piemontese Virgilio Bringhen, il delegato ufficiale del Gran Consiglio Horst Lechner, vice presidente dell’Ordine internazionale.

Continua a leggere

Bilal. Viaggiare, lavorare, morire da clandestini.

Nell’ambito del progetto Napoli e Torino: adolescenti a confronto sul tema dell’integrazione, è in programma per venerdì 28 settembre 2012 alle ore 11,00 presso l’Auditorium del Primo Liceo Artistico Statale in Via Giulio Carcano, 31 a Torino una performance teatrale tratta da Bilal. Viaggiare, lavorare, morire da clandestini

Da un paio di anni il progetto lavora con un gruppo di circa 15 ragazzi in un percorso di counseling teatrale. Nell’anno passato è stato affrontato un percorso sull’alfabetizzazione dei sentimenti. Quest’anno la traccia, filo conduttore per gli incontri con i ragazzi, è stato il libro Bilal. Viaggiare, lavorare, morire da clandestini.

Continua a leggere

Misurare la povertà tra i bambini e gli adolescenti

Segnaliamo l’Innocenti Report Card 10Misurare la povertà tra i bambini e gli adolescenti” pubblicata da UNICEF nel maggio 2012.

Questo rapporto presenta gli ultimi dati comparabili a livello internazionale sulla deprivazione materiale e sulla povertà tra i bambini e gli adolescenti. Insieme, queste due diverse misure offrono un’immagine completa ed esaustiva delle condizioni in cui vivono bambini e adolescenti in alcuni paesi a reddito medio-alto.

I precedenti rapporti di questa serie hanno dimostrato che non riuscire a proteggere i bambini dalla povertà è uno degli errori più costosi che una società possa commettere. Se da una parte il costo diretto ricade sui minori, nel lungo periodo è la società nel suo insieme a pagarne le conseguenze, in termini di basso livello del capitale umano accumulato, di disoccupazione diffusa e bassa produttività, di costi sempre più elevati per la tutela giuridica e sociale, con conseguente riduzione della coesione sociale.

Continua a leggere

Il diritto di scegliere - Dossier per insegnanti e operatori

Sono scaricabili on-line i dossier realizzati nell’ambito del progetto IL DIRITTO DI SCEGLIERE. Sostegno di progetti educativi di genitori immigrati e figli adolescenti, promosso dall’Associazione Il Nostro Pianeta, in collaborazione con Ufficio Scolastico Provinciale, Biblioteche Civiche, Arcipelago, Meic e Tenda, e ammesso a contributo nell’ambito del Piano delle politiche sociali territoriali della Provincia di Torino (interventi per l’integrazione delle cittadine e dei cittadini stranieri, con la partecipazione finanziaria della Regione Piemonte – anno 2011).

Dossier:

Il mondo che cambia: alcuni elementi di interpretazione - di Paola Giani

Gli adolescenti in bilico. Alcuni strumenti di lettura - di Alessandra Simonetto e Sara Valperga

Il futuro delle identità - [Approfondimenti] - di Maria Adele Roggero

Il diritto di scegliere: attività di accompagnamento alla conoscenza della città

Riprendono questa settimana le visite di conoscenza ai servizi bibliotecari rivolte ai ragazzi non madrelingua italiana neoiscritti negli istituti superiori torinesi coinvolti nel progetto IL DIRITTO DI SCEGLIERE. Sostegno di progetti educativi di genitori immigrati e figli adolescenti, promosso dall’Associazione Il Nostro Pianeta, in collaborazione con Ufficio Scolastico Provinciale, Biblioteche Civiche, Arcipelago, Meic e Tenda, e ammesso a contributo nell’ambito del Piano delle politiche sociali territoriali della Provincia di Torino (interventi per l’integrazione delle cittadine e dei cittadini stranieri, con la partecipazione finanziaria della Regione Piemonte – anno 2011).

L’appuntamento è per mercoledì 5 e giovedì 6 ottobre alle ore 15.30 presso la Biblioteca Primo Levi, in via Leoncavallo 17 a Torino.

 

Corso di formazione CCS: 6° incontro

E’ in programma per oggi martedì 19 aprile il sesto appuntamento del corso di formazione dal titolo “Referente della tutela della diversità e lotta agli stereotipi“, aperto a docenti e operatori scolastici delle scuole secondarie di secondo grado torinesi, promosso dalla Fondazione Casa di Carità Arti e Mestieri onlus, di cui l’associazione Il Nostro Pianeta è partner, nell’ambito del progetto europeo “Cross community schools: diversity protection and fight against stereotypes in schools and vocational training centres” finanziato dalla Commissione Europea - Direttorato Generale della Giustizia e degli Affari Interni (JUST/2010/FRAC/AG/1305).

Tema oggetto di questo sesto incontro è Adolescenti nativi e stranieri - trattato dalla dott.ssa Alessandra Simonetto.

L’incontro si svolgerà presso l’Istituto di Istruzione Superiore Giolitti in via Alassio, 20 (fermata Spezia della METRO) nell’orario 14.30-18.30.

Prossimo appuntamento:

Martedì 17 maggio 2011
Prof.ssa Paola Giani: Formare negoziare mediare

Corso di formazione CCS: 5° incontro

 Si svolgerà oggi giovedì 14 aprile il quinto appuntamento del corso di formazione dal titolo “Referente della tutela della diversità e lotta agli stereotipi“, aperto a docenti e operatori scolastici delle scuole secondarie di secondo grado torinesi, promosso dalla Fondazione Casa di Carità Arti e Mestieri onlus, di cui l’associazione Il Nostro Pianeta è partner, nell’ambito del progetto europeo “Cross community schools: diversity protection and fight against stereotypes in schools and vocational training centres” finanziato dalla Commissione Europea - Direttorato Generale della Giustizia e degli Affari Interni (JUST/2010/FRAC/AG/1305).

Tema oggetto di questo quinto incontro è Il bisogno di giustizia degli adolescenti di oggi - trattato dal dott. Giovanni Cappello.

L’incontro si svolgerà presso l’Istituto di Istruzione Superiore Giolitti in via Alassio, 20 (fermata Spezia della METRO) nell’orario 14.30-18.30.

Prossimo appuntamento:

Martedì 19 aprile 2011
Dott.ssa Alessandra Simonetto: Adolescenti nativi e stranieri

Integrazione degli adolescenti stranieri a scuola

Il 19 marzo 2010, dalle ore 14. 00 alle 18.00 presso la Fabbrica delle “e” a Torino, Animazione Sociale presenta l’inchiesta “L’integrazione dei ragazzi stranieri alle superiori”. Con insegnanti, educatori, dirigenti scolastici, si intende promuovere un dibattito su come la scuola può oggi accompagnare l’integrazione degli adolescenti stranieri.

In soli 10 anni (dal 2000 a oggi) nelle scuole secondarie superiori del nostro Paese, le ragazze e i ragazzi stranieri sono passati da 13.000 a 120.000. Un incremento di oltre il 700%. Il segno che le famiglie immigrate si stanno stabilizzando. La scuola superiore di secondo grado arriva oggi, ultima in ordine di tempo, ad accogliere le ragazze e i ragazzi stranieri. Sia perché i “figli della migrazione” sono intanto cresciuti, dopo aver percorso tutto o parte del precedente ciclo scolastico in Italia, sia perché sono in aumento I ricongiungimenti familiari da parte di figli che, già “grandi”, raggiungono in Italia i genitori. L’ingresso a scuola di questa nuova generazione di adolescenti è un fenomeno poco raccontato, ma cruciale per capire come sarà domani la loro vita e la nostra società.

Continua a leggere