Oltre le migrazioni

Oltre le migrazioni

Global Education Week

Archivio

Gew

restorlogo

Dites non à la discrimination

Alcuni nostri progetti sono sostenuti da

comp_sanpaolo

Ordine Internazionale degli Anysetiers

Fondazione CRT


e godono del patrocinio di

Consiglio Regionale del Piemonte

citta-torino


uff-scolastico


Prospettive a rovescio: il tennis come diritto

“Da una lunga amicizia nasce un progetto inedito nel panorama del tennis italiano”

Storicamente il tennis è sempre stato uno sport elitario, per quanto negli anni abbia in parte colmato il gap con gli sport ritenuti più popolari. Rimane in ogni caso un’attività costosa, accessibile solo a un numero limitato di famiglie. Il nostro obiettivo è aprire le porte del tennis a  tutti coloro che vogliano praticarlo, poiché crediamo fermamente che coltivare una passione sia un diritto, senza distinzione di “razza, lingua, religione, condizioni sociali”, un po’ come recita il più noto articolo della nostra Costituzione. L’idea è, quindi, quella di garantire un percorso pluriennale di formazione a bambine e bambini con attitudine e forte motivazione, che non avrebbero altrimenti le possibilità economiche e l’opportunità di giocare in modo continuativo. In questo modo sarà anche possibile creare i presupposti per allargare il bacino d’utenza e alzare la qualità della Scuola Tennis, nella convinzione che solo ampliando i propri confini – sociali, economici, a volte anche solo “mentali” – si possa contribuire al progresso di un intero movimento.

Chi siamo

Alberto “Abo” Giordano, 29 anni
Maestro e Direttore della Scuola Tennis di Cambiano
“Da bambino ho avuto la fortuna di praticare molti sport e scegliere infine quello che mi piaceva di più. Grazie a questa opportunità ho potuto giocare, competere e vivere tante esperienze che mi hanno arricchito sotto ogni punto di vista. Negli anni quella che era un’attività di piacere è diventata anche una splendida professione. Da insegnante il mio sogno è trasmettere il più possibile questa grande passione, superando gli ostacoli economici che inevitabilmente creano uno sbarramento. Insegnare significa condividere e non c’è vera condivisione senza uguali opportunità per tutti”

Giovanni Riva, 27 anni
Analista finanziario e grande appassionato di tennis
“Lo sport mi ha accompagnato fin dai miei primi passi e continua ad essere una fonte inesauribile di svago, sfide e lezioni di vita. Mio padre mi ha trasmesso la passione per il tennis; ho così avuto la fortuna di praticarlo a livello agonistico da adolescente. Alcuni anni dopo, da emigrato a Londra (ma non chiamatemi “cervello in fuga”) sento l’urgenza di restituire qualcosa ai luoghi dove sono nato e cresciuto. Uno dei miei sogni è dare l’opportunità di praticare uno sport costoso ma bellissimo come il tennis a bambini svantaggiati economicamente ma pronti a dare il 101%”

Missione: rendere il tennis uno sport non elitario, attivando borse pluriennali rivolte a bambine e bambini che non potrebbero permetterselo; allargare il bacino di utenza, anche con l’obiettivo di alzare la qualità della scuola tennis.

Target: bambine e bambini che al momento dell’attivazione dei fondi abbiano un’età compresa tra i 6 e i 10 anni.

Fondi: i sussidi economici sono garantiti dai promotori del progetto, che tuttavia sono aperti verso qualsiasi iniziativa, sponsorizzazione, finanziamento, donazione o idea da cui il progetto possa trarre benefici e sostegni.

Modello operativo: i fondi sono messi a disposizione di un numero selezionato di bambini e coprono dal 50% al 90% dei costi della scuola tennis. Sono garantiti per un minimo di due anni, alla scadenza dei quali possono essere rinnovati per ulteriori tre anni. I promotori del progetto si cureranno inoltre dell’eventuale prosieguo dell’attività pre-agonistica e agonistica dei soggetti più promettenti, favorendone tornei, trasferte, stages ed ogni ulteriore possibilità formativa.

Criteri di selezione:
1. Abilità motorie e motivazione
2. Condizione economica: valore ISEE inferiore a EUR 20,000
3. Prossimità della residenza dei candidati al circolo

La nostra struttura: l’attività tennistica si svolge presso l’ASD Roma 20 di Cambiano, struttura dotata di 4 campi in terra rossa (coperti e riscaldati durante l’inverno), una palestra e una club house con servizio di ristorazione.

L’attività: I corsi proposti durano otto mesi, dal 1 ottobre al 1 giugno. Le bambine e i bambini che ricevono i fondi sono inseriti in gruppi omogenei per età e livello. Per quelli più grandi sono previste anche una o più sessioni di preparazione atletica specifica.

Contatti:
Telefono: +39 328 6494085
e-mail: iltenniscomediritto@gmail.com
Indirizzo: Via Roma, 20, Cambiano (TO)

Scarica la presentazione dell’iniziativa

Share and Enjoy:
  • Print this article!
  • E-mail this story to a friend!
  • MySpace
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Turn this article into a PDF!
  • Wikio IT
  • Technorati

I commenti sono chiusi.