Oltre le migrazioni

Oltre le migrazioni

Global Education Week

Bella Presenza

Archivio

Gew

restorlogo

Dites non à la discrimination

Alcuni nostri progetti sono sostenuti da

comp_sanpaolo

Ordine Internazionale degli Anysetiers

Fondazione CRT


e godono del patrocinio di

Consiglio Regionale del Piemonte

citta-torino


uff-scolastico


GEW 2019: l’iniziativa di MIC

GEW 2019

Mondi in Città - MIC aderisce alla Global Education Week con la XVIII Giornata del Dialogo Cristiano Islamico in programma per domenica 27 ottobre 2019.  Un’occasione per migliorare il clima sociale, proseguire e consolidare la conoscenza reciproca, la riflessione e l’impegno comune su diversi temi che interrogano la nostra coscienza come cittadini e come credenti.

Giornata del Dialogo

L’incontro si terrà al Teatro Cardinal Massaia presso la Parrocchia di Madonna di Campagna - Via Sospello 32/c Torino dalle ore 18,30  alle 21,30. L’invito è rivolto a comunità islamiche, comunità cristiane, comunità religiose di Torino, associazioni e gruppi della società religiosa e civile, educatori, cittadini, tutti,in particolare a quanti credono al valore del dialogo e della pace. La giornata è organizzata -  come fatto già da parecchi anni - dalla Rete del Dialogo Cristiano-Islamico di Torino, a cui aderiscono moschee, chiese cristiane di ogni confessione, religiosi e religiose e numerose associazioni, gruppi, centri culturali, redazioni e persone impegnate in vari livelli.

Il  programma prevede: preghiere, testimonianze,interventi, canti, convivialità. Contributo di riflessione di Sonia Ristorto  (teologa, insegnante di religione) e dell’imam Abdullah Tchina, della Moschea di Sesto,  Milano.

Nel celebrare questa XVIII  Giornata - la rete del Dialogo desidera ricollegarsi spiritualmente a due importantissimi eventi: 800 anni fa san Francesco d’ Assisi incontrò il Sultano d’Egitto al-Malik al-Kamil per far cessare la guerra e il 4 Febbraio di quest’anno Papa Francesco e il Grande Imam di Al-AzharAhmad Al-Tayyeb hanno sottoscritto, nel loro incontro ad Abu Dabhi, il Documento “Fratellanza umana per la pace mondiale e la convivenza comune”. Questo è anche l’impegno di uomini e di donne di pace. La rete del Dialogo nega ogni strumentale giustificazione religiosa a chiunque promuova la guerra o pratichi il razzismo e la xenofobia, soffiando sul fuoco delle differenze che esistono fra le religioni, e compia atti di violenza razziale.

Il 27 ottobre vuole essere una opportunità di festa, di conoscenza, di incontro e di preghiera in ogni  luogo di culto e che veda cristiani e musulmani uniti nella difesa del comune diritto di libertà religiosa, valido per tutte le religioni.

Share and Enjoy:
  • Print this article!
  • E-mail this story to a friend!
  • MySpace
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Turn this article into a PDF!
  • Wikio IT
  • Technorati

I commenti sono chiusi.