Oltre le migrazioni

Oltre le migrazioni

Global Education Week

Bella Presenza

Archivio

Gew

restorlogo

Dites non à la discrimination

Alcuni nostri progetti sono sostenuti da

comp_sanpaolo

Ordine Internazionale degli Anysetiers

Fondazione CRT


e godono del patrocinio di

Consiglio Regionale del Piemonte

citta-torino


uff-scolastico


Click: rubrica settimanale per riflettere n°7

 

Comunità, rete, community

Sviluppo di comunità. Una giornata di studio.
L’Istituto Italiano di Valutazione e la società Metodi, attiva da tempo nel campo della formazione e della consulenza psicosociale e pedagogica, organizzano, con il patrocinio dell’Associazione italiana di valutazione, una giornata di studio sulla valutazione dei progetti di sviluppo di comunità.
L’iniziativa, che si terrà a Milano il 12 giugno prossimo, costituisce uno dei tre seminari aperti al pubblico organizzati nell’ambito della “Scuola di Sviluppo di Comunità 2009-2010” di Metodi.
Scarica il programma

Il “popolo della Rete” è più aperto
Di Anna Masera, La Stampa on line 5 maggio 2010
Un articolo sulla recente ricerca di Matthew Gentzkow e Jesse M. Shapiro, docenti della Chicago Booth School of Business, che indaga su come il consumo d’informazioni su Internet sia contraddistinto da una sorta di “segregazione ideologica” e mette a confronto i risultati con la segregazione dei media tradizionali e delle interazioni interpersonali.
Leggi l’articolo

Nasce Culturability il social network della cultura responsabile
di Brunella Torresin, La Repubblica, 7 aprile 2010
Culturability”  è il nome di un progetto della Fondazione Unipolis, che prevede l´apertura di un sito e di una web community rivolti a tutti coloro che attraverso l´attività culturale perseguono obiettivi di inclusione sociale.
Unipolis è la fondazione d´impresa creata nel 2007 da Unipol Gruppo Finanziario, che ha scelto come proprie aree di interesse quattro “parole d’ordine”: cultura, ricerca, sicurezza, solidarietà.
Leggi l’articolo

 

Navigando sul web…

El Ghibli
Attiva già dal 2003, El Ghibli si definisce “La prima rivista on line di letteratura migrante”. Il suo ricchissimo sito accoglie articoli, racconti e poesie, come pure notizie su concorsi letterari, bandi e premi legati alla letteratura ed a produzioni artistiche centrate sulla multiculturalità.
Nel “manifesto” della rivista si legge tra l’altro:
El Ghibli, la rivista del vento, è la prima in cui la redazione è composta da scrittori migranti [tra cui il direttore Pap Khouma, ndr]. Si tratta dell’unione collaborativa di individualità ben distinte, ognuna espressione di una composizione alchemica assolutamente unica ed irripetibile, risultato di una personale e composita avventura biologica e culturale, che nella differenza accomuna storie e destini.
E per dare vita ad un progetto letterario che, muovendo dalla migranza, riconsideri consapevolmente la parola scritta dell’uomo che viaggia, che parte, che perde per sempre e che per sempre ritrova.
Un progetto letterario che parli del viaggio in movimento e di quello immobile.
Approfondisci

Migrazione e mobilità: le sfide e le opportunità per i sistemi d’istruzione europei
Il sito ufficiale EurLex è una miniera aggiornata quotidianamente sul diritto dell’Unione europea e sui documenti dell’UE di dominio pubblico.
Ad esempio vi si può trovare il “Libro Verde” della Commissione Europea “Migrazione e mobilità: le sfide e le opportunità per i sistemi d’istruzione europei” [Riferimento SEC (2008) 2173], documento interessante, anche se non recentissimo (risale infatti al luglio 2008).
Il Libro Verde analizza la problematica della presenza di un crescente numero di bambini provenienti da un contesto migratorio nei sistemi di istruzione dei paesi dell’Unione.
Approfondisci

Per i 150 anni dell’Unità d’Italia
Napolitano a Quarto: “Le celebrazioni per l’Unità non sono tempo perso”
Il Corriere della Sera, 5 maggio 2010
Leggi l’articolo
Cronaca e video delle celebrazioni del 150° anniversario della partenza dei Mille.
Il testo dell’intervento del Presidente della Repubblica
 

Da leggere

Sono razzista, ma sto cercando di smettere, di Guido Barbujani e Pietro Cheli, Laterza, 2008
Un piccolo e intelligente saggio sul concetto di “razza”. Un libro per ragionare su come, nonostante gli studiosi di genetica abbiano dimostrato che di razza umana ce n’è una sola, le differenze contano: “scritte un po’ nel nostro DNA. E moltissimo nella nostra cultura, nei tanti luoghi comuni dove andiamo a inciampare ogni giorno, nei pregiudizi che ci guidano attraverso le piccole e grandi vicende della vita e che ci portano a subire, dire, fare o semplicemente pensare cose razziste”.

Legami di nuova generazione. Relazioni familiari e pratiche di consumo tra i giovani discendenti di migranti, di Luisa Leonini e Paola Rebughini, Il Mulino, 2010
Ancora un saggio sulla seconda generazione, quella dei “figli dell’immigrazione”, che si conferma essere uno dei temi più indagati dalla moderna sociologia italiana. Probabilmente perché se ne intuisce la fondamentale importanza per la società del domani. Il volume presenta alcune chiavi di approfondimento specifiche sull’argomento, in quanto riporta i risultati di due ricerche, realizzate tra il 2006 e il 2008, centrate rispettivamente sul tema dei rapporti familiari e delle pratiche di consumo dei figli dei migranti e su quello delle loro identificazioni e appartenenze.

L’altro siamo noi, di Enzo Bianchi, Mondadori, 2010
L’ultimo volume del noto priore della comunità monastica di Bose è dedicato alla migrazione, o piuttosto a “essere straniero” come parte fondamentale dell’esperienza umana. La conseguenza è che la mancata accoglienza dell’“altro” è un rifiuto a guardare in noi stessi.
“Come sempre capace di parlare a laici e credenti insieme, Bianchi propone un lavoro di apertura e ascolto nei confronti del diverso da sé, un lavoro faticoso ma prezioso che ciascuno può compiere nella propria interiorità, ma che dovrebbe essere intrapreso anche dalla società nel suo complesso, per evitare che il confronto tra persone divenga un muro contro muro tra identità violente”.

Share and Enjoy:
  • Print this article!
  • E-mail this story to a friend!
  • MySpace
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Turn this article into a PDF!
  • Wikio IT
  • Technorati

I commenti sono chiusi.