Oltre le migrazioni

Oltre le migrazioni

Global Education Week

Bella Presenza

Archivio

Gew

restorlogo

Dites non à la discrimination

Alcuni nostri progetti sono sostenuti da

comp_sanpaolo

Ordine Internazionale degli Anysetiers

Fondazione CRT


e godono del patrocinio di

Consiglio Regionale del Piemonte

citta-torino


uff-scolastico


Click: rubrica settimanale per riflettere n°6

Giovani, scuola e città

Bande giovanili, è emergenza ora il sindaco lancia l’allarme
Repubblica - 17 marzo 2010   pagina 4   sezione: ROMA
Interessante: nel 2010 si lancia l’allarme, ma già nel 2000 un articolo sul Corriere titolava Bande giovanili, è boom in tutta Italia. E arrivano anche i primi «baby pentiti». I protagonisti sono diversi, aumentano i ragazzi di origine straniera: ma è sufficiente questo per far dimenticare il fallimento di politiche di prevenzione? Ancora una volta lo sguardo cade su tutta la comunità educativa: famiglia, scuola, associazionismo… la sfida è riuscire ad andare oltre l’osservazione e la presa di coscienza del fenomeno.
Leggi l’articolo

Gita scolastica
di Massimo Gramellini - La Stampa - 25 marzo 2010
La scuola era una volta il perno della comunità educativa. Ad essa si affidavano i genitori, di essa avevano timore gli studenti, a lei la società chiedeva garanzie per costruire la società del futuro. Oggi le famiglie sono distanti, dirigenti e insegnanti sono in affanno fra riforme e tagli di spesa…e gli studenti? Loro apprendono, dai libri, ma soprattutto - ancora - da ciò che vedono dai loro educatori.

Investing in Young People 
Financial Times Special Report
Interessante rapporto del Financial Times.
Digital divide, formazione, istruzione, associazionismo… in altri termini la sfida è quella di una comunità intera, che coopera alla costruzione delle generazioni di leader, professionisti, lavoratori, uomini e donne delle società di domani.
Leggi il rapporto

 
Navigando sul web…

ApiceEuropa
Un sito per chi vuole informarsi e aggiornarsi sui temi dell’Unione Europea.
Vai al sito

Edilingua
Sito conosciuto ai docenti più coinvolti nell’insegnamento della lingua italiana a straniera, ma che offre spunti per tutti, come quanto ricorda che un extraterrestre può imparare in fretta l’italiano, ma più difficile per lui sarà imparare gli usi e i costumi, per evitare equivoci di tipo culturale e sociale.
Vai al sito

Un concorso per studenti diverso dal solito
Imagine Cup è il concorso annuale promosso dalla multinazionale Microsoft, rivolto a studenti di tutto il mondo, che mira a mostrare come “la combinazione di tecnologia e creatività possa contribuire a cambiare in meglio la nostra società”. I gruppi di partecipanti si devono cimentare nella creazione di applicativi tecnologici innovativi, aderendo ad un’articolata “technology competition” che nel 2009 ha visto la partecipazione di oltre 300.000 studenti, provenienti da 142 diverse nazioni. Le finali mondali dell’Imagine Cup 2010 si terranno il prossimo luglio in Polonia. Per alcune categorie sono ancora aperte le iscrizioni (sino al 24 maggio prossimo), attraverso il sito.
Vai al sito 
Si può seguire l’andamento della competizione attraverso il blog ufficiale dell’Imagine Cup
 

Da leggere

Bianca come il latte, rossa come il sangue, di Alessandro D’Avenia, Mondadori, 2010
Il racconto di un anno scolastico raccontato in prima persona da Leo, sedicenne “come tanti” che si scontra per la prima volta con la crudezza della vita.
E’ possibile scaricare dal sito dell’Editore il primo capitolo del libro.

Curricolo e intercultura. Problemi, metodi, strumenti, di Davide Capperucci e Carlotta Cartei, Franco Angeli Editore, 2010
Un testo tecnico sulla progettazione del curricolo in ottica interculturale. La prospettiva degli autori è quella di una scuola chiamata a sviluppare conoscenze e competenze personali, mediante la piena valorizzazione delle diversità individuali e la promozione di una didattica centrata sulla qualità dell’offerta formativa e sull’inclusività.

Nel mare ci sono i coccodrilli. Storia vera di Enaiatollah Akbari, di Fabio Geda, Baldini Castoldi Dalai, 2010
Il terzo libro di Fabio Geda, in uscita il 20 aprile, è la biografia di Enaiatollah Akbari, costretto a fuggire da bambino dal natio Afghanistan con un incredibile viaggio attraverso Pakistan, Iran, Turchia e Grecia che lo ha finalmente portato in Italia: una vita difficile, che non è riuscita a cancellargli dal volto il suo formidabile sorriso.
Attraverso la bella penna di Geda, una storia comune a quella di tanti minori stranieri che vivono oggi nelle nostre città.
Vai al sito dell’autore

Share and Enjoy:
  • Print this article!
  • E-mail this story to a friend!
  • MySpace
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Turn this article into a PDF!
  • Wikio IT
  • Technorati

I commenti sono chiusi.