Oltre le migrazioni

Oltre le migrazioni

Global Education Week

Archivio

Gew

restorlogo

Dites non à la discrimination

Alcuni nostri progetti sono sostenuti dalla

comp_sanpaolo

Fondazione CRT


e godono del patrocinio del

citta-torino


uff-scolastico


Procedura ricongiungimento

logo-manuale-banner-web1

La procedura di ricongiungimento familiare

di Manuela Spadaro

La procedura di ricongiungimento familiare si articola così:

Fase 1
Dal 10 aprile 2008 le domande di ricongiungimento familiare si presentano solo via internet, compilando gli appositi moduli telematici da scaricare sul sito internet del Ministero dell’Interno - nullaostalavoro.interno.it, attraverso l’apposito software. Una volta inoltrata la domanda, tramite tale procedura telematica, il sistema trasmette un avviso di avvenuta ricezione con data ed ora di accettazione. Quando il soggetto interessato sarà convocato allo Sportello Unico è necessario che porti la ricevuta e la documentazione (originale più una fotocopia) relativa al suo permesso di soggiorno, al suo alloggio e al suo reddito. Se la documentazione presentata è completa, gli verrà consegnata una copia timbrata da cui risulterà la data di presentazione della domanda e della relativa documentazione. Lo Sportello Unico esaminerà tutta la documentazione ed entro 180 giorni rilascerà o rigetterà il nulla osta al ricongiungimento familiare.

Fase 2
Il familiare con cui si chiede il ricongiungimento si deve rivolgere alla Rappresentanza diplomatica italiana nel suo Paese di origine: lì deve consegnare la documentazione che dimostra il rapporto di parentela, l’unione matrimoniale, la minore età o lo stato di salute. Se tutto è in regola, entro 30 giorni dalla presentazione della richiesta, la Rappresentanza diplomatica rilascerà il visto per ricongiungimento nei confronti del familiare per cui è stato rilasciato il nulla osta.
Se trascorrono 180 giorni dalla tua richiesta di nulla osta e non si è ricevuta risposta dallo Sportello Unico, il familiare che si vuole ricongiungere potrà esibire all’autorità diplomatica o consolare italiana all’estero copia della ricevuta della domanda, con relativa documentazione, presentata dal familiare in Italia allo Sportello Unico, al fine di ottenere il visto di ingresso.

In Italia
Una volta fatto ingresso in Italia, il familiare deve presentarsi entro otto giorni lavorativi allo Sportello unico per l’immigrazione per ritirare il modulo di richiesta del permesso di soggiorno per motivi familiari da spedire con raccomandata A.R. alla Questura territorialmente competente.

Share and Enjoy:
  • Print this article!
  • E-mail this story to a friend!
  • MySpace
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Turn this article into a PDF!
  • Wikio IT
  • Technorati